“Mille e una luce” nel corpo di Valentina Bulzi per riscrivere lo spazio

Leggi di Più

Venezia rinasce, guarda al passato, trasfigura il futuro e risplende nell’oro

Leggi di Più

CI MANCHERAI PHILIPPE DAVERIO FLANEUR DEL SAPERE NEL VIAGGIO DELL’ARTE

Leggi di Più

Ludoscopio

C’è il neon nel fare luce sulla volontà di rendere visibile una misteriosa tensione verso l’infinito di Paolo Scirpa (Siracusa, 1934), nel ripensare la pittura in oggetti scultorei e ambienti che alterano la percezione dello spazio. Pittore siciliano che vive e lavora a Milano dal 1968, l’anno del terremoto del Belice e delle rivoluzioni sociali …

mudra valentina bulzi

Valentina Bulzi, performer e danzatrice di formazione classica, coreografa visionaria, instancabile sperimentatrice che nel corso del tempo ha sperimentato differenti espressioni corporee. Dell’approfondimento della danza contemporanea, teatro danza, danza del ventre, tribal bellydance, tango e contact dance, l’artista è passata alla danza afro, danza degli Orixàs, teatro del Nō, clownerie, danze tradizionali del sud Italia, …

Plessi

L’incantevole e magica città sull’acqua, dal 1895 anno della fondazione della Biennale di Venezia, quando i fratelli Lumiere mandarono per la prima volta una troupe sul Gran Canale, è da allora una vetrina internazionale di arte, cultura e mondanità. Lo ricorda in questi la mostra inaugurata di recente Le muse inquiete. La Biennale di fronte …

Philippe Daverio

L’improvvisa scomparsa nella notte tra il 1 e il 2 settembre del saggista carismatico, storico e critico d’arte Philippe Daverio, di cultura liberale, come i primi freddi d’autunno, provoca un brivido a ciel sereno nell’animo di un vasto pubblico. Lascia un vuoto incolmabile quell’intellettuale eclettico e anticonformista dallo sguardo aperto e curioso sul mondo, consapevolmente …

Ragazzo morso da un ramarro

A Roma la mostra “Il Tempo di Cavaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi” a cura di Maria Cristina Bandera, (Direttore scientifico della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi), ospitata nelle sale espositive di Palazzo Caffarelli-Musei Capitolini, presenta una carrellata di opere straordinarie incentrate sui pittori caravaggeschi. Capolavori della collezione di Roberto Longhi …

Massimo Uberti Spazio Amato

Massimo Uberti, tra i più interessanti artisti italiani di Light Art ha ridisegnato il paesaggio circostante con la grande installazione luminosa SPAZIO AMATO in occasione dell’edizione 2020 di Hypermaremma, il festival di arte contemporanea del sud della Toscana, incastonata come un diamante all’interno dell’oasi WWF del Lago di Burano a Capalbio (GR). L’opera site-specific luminosa …

light art

La Light Art è un linguaggio dell’arte contemporanea dinamico in stretto rapporto con l’evoluzione della tecnologia e connesso alla cultura digitale. Al centro della ricerca non c’è soltanto l’immaterialità luminosa dal potenziale estetico, ma anche la sperimentazione di dispositivi innovativi e sofisticati, volti a coniugare l’aspetto scientifico con quello simbolico e metaforico. Per Light Art …

Luci d’Artista Torino, Daniel Buren,

Quando la fibra ottica ordisce tessuti luminosi, è già un fatto d’arte, poiché il materiale è l’opera. Daniel Buren (1938) padre dell’arte pubblica dal 1965, noto per “affichages sauvages” (affissioni selvagge), il primo a utilizzare il termine in situ, ovvero non replicabile in quanto ideato per un luogo specifico, poi diventato di moda, è il …

Tomás Saraceno

Artista e architetto geniale e visionario Tomas Saraceno (1973, San Miguel de Tucumán, Argentina) con la mostra Aria, a Palazzo Strozzi, Firenze, curata dal direttore dell’omonima Fondazione, Arturo Galansino, valorizza con questo titolo un elemento vitale implicito nel suo lavoro interdisciplinare che ibrida problematiche e connessioni del nostro tempo, tra arte e scienze naturali e …

Chris Burden

Scomparso nel 2015, Chris Burden, artista statunitense noto per le sue temerarie performance negli anni Settanta, nel 2008 ha realizzato Urban Light, una scultura composta da 202 vecchi lampioni in ghisa, di sedici diverse forme,  che un tempo illuminavano qualche strada della California. L’opera è  esposta all’ingresso del Los Angeles County Museum of Art, realizzata per l’inaugurazione, e …