CONDIVIDI
2003 SaloneSatellite, vista generale. Photo courtesy Salone del Mobile.Milano

Triennale Milano: un ricco programma di mostre ed eventi per la Milano Design Week

By Cristina Ferrari
Pubblicato il
Aprile 2024

In occasione della Milano Design Week, Triennale Milano, seguendo la sua vocazione di istituzione di riferimento per il design e l’architettura, ha presentato un ricco programma di eventi e di mostre, in cui vengono esposti i progetti di realtà e aziende internazionali e le ricerche di istituzioni per offrire un approfondimento sui temi chiave del design contemporaneo che vanno ad aggiungersi alle esposizioni e ai progetti già in corso.

Le mostre

Moltissime le mostre in programma, dedicate a varie tematiche del mondo del design.

Generating Visions. Alcantara in the Arts

15-21 aprile

La mostra, a cura di Damiano Gullì, curatore per Arte contemporanea e public program di Triennale, si presenta come un viaggio inedito nell’archivio storico di Alcantara. Vengono esposte alcune opere di artiste e artisti di diverse generazioni, pratiche e poetiche, sia italiani che internazionali, invitati dall’azienda a misurarsi con il materiale Alcantara: Tali opere sono poste in dialogo inedito tra loro, in un percorso tra le collaborazioni sviluppate negli anni con Yuri Ancarani (Ravenna, 1972), Alberto Biasi (Padova, 1937), Zhang Chun Hong (Shenyang, 1971), Qin Feng (provincia di Xinjiang, 1961), Soundwalk Collective (collettivo fondato da Stephan Crasneanscki a New York nel 2000), Nanda Vigo (Milano, 1936 – 2020) e Lorenzo Vitturi (Venezia, 1980).

Generating Visions. Photo di courtesy

Design Walk in Budapest

15 – 21 aprile 2024

Presenta dall’agenzia di Fashion e Design Ungherese (Hungarian Fashion and Design Agency) la mostra, a cura di Rossana Orlando, è un omaggio alla scena creativa di Budapest, capitale dell’Ungheria, ed evidenzia la dinamica comunità creativa ungherese. Il progetto mette in mostra il patrimonio architettonico e di design in chiave moderna della città e ne svela la capacità di preservare le sue sfaccettate tradizioni storiche, abbracciando allo stesso tempo la modernità

Veduta dell'installazione, mostra Design Walk in Budapest. Photo Gianluca Di Ioia, © Triennale Milano

Emeco to Emeco

15 – 21 aprile 2024

Nell’ambito delle celebrazioni per gli ottant’anni dalla nascita di Emeco, il percorso dell’azienda diventa oggetto di una mostra il cui allestimento è firmato dal famoso designer e collaboratore di lunga data dell’azienda stessa Jasper Morrison. L’evento celebra il potere trasformativo del design, ripercorrendo le origini e la storia di Emeco che, nel 1944, durante la Seconda Guerra Mondiale, ha raccolto la richiesta della Marina statunitense di produrre sedie leggere, ignifughe, resistenti alla corrosione e a prova di siluro.

Veduta dell'installazione, mostra Emeco to Emeco. Photo Gianluca Di Ioia, © Triennale Milano

walking sticks & canes

15 – 21 aprile 2024 

Keiji Takeuchi, designer giapponese con sede a Milano, presenta una mostra che coinvolge 18 designer internazionali, dedicata al tema dei bastoni da passeggio, oggetti che hanno una lunga storia e un’evoluzione unica che si è sviluppata attraverso le varie epoche, mettendone in discussione il ruolo nella nostra contemporaneità.

walking sticks & canes. Photo Delfino Sisto Legnani – DSL Studio

Wallpaper* Class of ‘24

15 – 21 aprile 2024

La mostra è stata allestita su progetto di Wallpaper*, progetto espositivo di DWA Design Studio, con il supporto di American Hardwood Export Council, con Alexis and Ginger, Andu Masebo, Christian + Jade, DDNG Studio, Ibiyane, Josh Ike Egesi, Lauren Goodman, Lily Clark, Matan Fadida, MMR Studio, Olivia Bossy, Panorammma, Raphael Kadid, Rino Claessens, Rio Kobayashi e Seongil Choi. Presenta il lavoro di talenti emergerti nel campo del design, di cui celebra il futuro, e offre una piattaforma in cui possono debuttare vari background e discipline.

Wallpaper Class. Photo credit Paola Dossi

Universo Satellite. 25 anni di SaloneSatellite

16 – 28 aprile 2024

L’esposizione, a cura di Beppe Finessi, progetto di allestimento di Ricardo Bello Dias con Hariadna Pinate, progetto grafico di studio òbelo e con la supervisione di Marva Griffin Wilshire, ripercorre e celebra i 25 anni di storia del SaloneSatellite, nato come un “pianeta” del Salone del Mobile di Milano, ma ormai diventato un vero e proprio “universo” in sé. La mostra, allestita come una grande Wunderkammer, espone oggetti, manifesti, schizzi, bozzetti, cataloghi, prototipi, modelli, fotografie, mappe, articoli che raccontano la storia della Manifestazione e le sue tante anime e sfaccettature.

2023 SaloneSatellite, vista generale. Photo courtesy Salone del Mobile.Milano

Cini Boeri nella Biblioteca del Parco

15 – 28 aprile 2024

La mostra, da un’idea di Antonio Boeri e Giulia Boeri e a cura di Cristina Moro, è stata organizzata da Triennale Milano e Archivio Cini Boeri, in collaborazione con Comune di Milano – Area Biblioteche, in occasione del centenario della nascita dell’architetta Maria Cristina Mariani Dameno, conosciuta come Cini Boeri (1924 – 2020).

L’esposizione, primo appuntamento di un più ampio progetto di studio e approfondimento su Cini Boeri, si svolge all’interno della Biblioteca del Parco Sempione e racconta la storia dell’architetta a partire dalla sua città, all’interno di un edificio simbolico costruito per offrire ai cittadini un luogo dedicato alla cultura e alla socializzazione, attraverso i materiali del suo archivio, tra cui le fotografie e gli impaginati con cui lei stessa presentava il suo lavoro.

Veduta dell'installazione, mostra Cini Boeri nella Biblioteca del Parco. Photo Gianluca Di Ioia, © Triennale Milano

What? Un omaggio di Philippe Starck ad Alessandro Mendini

16 aprile – 16 giugno 2024

Si tratta di un’installazione immersiva site-specific, prodotta con Fondation Cartier pour l’art contemporain, Art direction di Philippe Starck, che, in un viaggio impressionistico guidato da suoni e immagini in continua trasformazione, porta nel subconscio e nell’universo creativo dell’architetto, designer e artista Alessandro Mendini attraverso gli occhi visionari di Philippe Starck, tra i più brillanti progettisti del nostro tempo.

What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck. Photo Delfino Sisto Legnani – DSL Studio, © Triennale Milano

Inga Sempé. La casa imperfetta

15 aprile – 15 settembre 2024

L’esposizione, a cura di Marco Sammicheli, direttore del Museo del Design Italiano di Triennale Milano, progetto di allestimento di Studio A/C di Alessia Pessano e Chiara Novello, rientra nei progetti della Design Platform, lo spazio espositivo collegato al Museo del Design Italiano e dedicato ad approfondimenti su temi e figure chiave del design contemporaneo.

Si tratta di una vera e propria abitazione, con all’interno progetti, oggetti (alcuni disegnati da Vico Magistretti e Massimo Morozzi), disegni e opere di artisti internazionali (tra cui Gilbert & George, Domenico Gnoli, Mette Ivers, Saul Steinberg) in uno scenario domestico che permette ai visitatori di interagire con gli ambienti e con gli oggetti che possono essere toccati e usati come facciamo ogni giorno (ad es. è possibile sedersi sul divano, accende e spegnere le luci, prendere un libro). L’obiettivo è trasmettere la complessità e l’approfondimento del lavoro della designer francese.

Veduta dell'installazione, mostra Inga Sempé. La casa imperfetta. Photo Gianluca Di Ioia, © Triennale Milano

Io sono un drago. La vera storia di Alessandro Mendini

13 aprile – 13 ottobre 2024

La mostra, a cura di Fulvio Irace e progetto di allestimento di Pierre Charpin, prodotta con Fondation Cartier pour l’art contemporain in collaborazione con Elisa e Fulvia Mendini – Archivio Alessandro Mendini, offre un’ampia retrospettiva sull’opera di Alessandro Mendini, architetto, designer, artista e teorico che ha segnato le rivoluzioni del pensiero e del costume del vecchio secolo e del nuovo millennio.

Nello spazio del Cubo di Triennale esposti oltre 400 lavori di formati, materiali e soggetti differenti provenienti da numerose collezioni pubbliche e private, in particolare dall’Archivio Alessandro Mendini, dalla Fondation Cartier, di Triennale, del Museo Abet Laminati, dal Groninger Museum, del Vitra Design Museum, di Alessi e di Bisazza. Il progetto espositivo interpreta il concetto del “drago” come coacervo dei nuclei tematici caratteristici del “metodo Mendini” e vuole sottolineare la complessità della figura di Alessandro Mendini all’interno della scena del design, dell’architettura e dell’arte internazionale.

Mostra Io sono un drago. Photo Delfino Sisto Legnani – DSL Studio, © Triennale Milano

Gli eventi

In occasione della Desing Week, sono stati organizzati anche alcuni appuntamenti del public program.

The Night of the Dragon

16 aprile, ore 19.00- 23.00

Registrazione sul sito triennale.org

Durante l’evento, organizzato nel Giardino di Triennale, l’artista Fred Ventura offrirà una sonorizzazione che prende spunto dal disco Architettura Sussurrante del 1983 di Alessandro Mendini in collaborazione con i Matia Bazar, i Magazzini Criminali e Alchimia. La serata si concluderà con un set della dj australiana Logic1000.

ARCHIVIO Fashion meets ARCHIVIO Design: materials preservation, innovation and sustainability

17 aprile, ore 11.30

Registrazione sul sito triennale.org

L’evento è supportato da MycoWorks, ed è parte del progetto formativo Open Memories. Un kit per i progetti di archivio digitale, finanziato dall’UE – Next generation EU e dal Ministero della Cultura.

In previsione del lancio di “The Design Issue” e dopo il successo del numero dedicato al Fashion, ARCHIVIO magazine e Promemoria presenteranno un talk che affronterà i temi, cari a entrambi i settori, “In che modo le aziende e le istituzioni culturali della moda e del design approcciano i temi dell’innovazione, della sostenibilità e della conservazione dei materiali? Perché è così importante fare ricerca?”.

Film premiere di WE THE OTHERS

18 aprile, ore 18.00

Registrazione sul sito triennale.org

Il film di Maria Cristina Didero e Francesca Molteni è stato prodotto nel 2024 per festeggiare il quarantesimo anniversario della fondazione dell’Estudio Campana. Presenta la vita e le opere dei fratelli designer brasiliani Fernando e Humberto Campana, noti come grandi innovatori nel panorama creativo odierno e che negli ultimi quarant’anni hanno lasciato un segno indelebile nel mondo del design e si sono attivamente dedicati a varie iniziative sociali.

DESIGN I CARE Ci prendiamo cura del grande design italiano

19 – 20 aprile 2024

Nell’ambito di questo evento, presentato dalla Scuola di Restauro di Botticino (BS) e promosso da Valore Italia, negli spazi di Triennale Milano verrà aperto un laboratorio di restauro temporaneo, con l’obiettivo di sensibilizzare e avvicinare il grande pubblico ai processi di conservazione e valorizzazione degli oggetti più iconici della collezione del Museo del Design Italiano di Triennale sui quali gli studenti della Scuola, accompagnati dai docenti, svolgeranno analisi e interventi di pulitura. Tra le opere protagoniste degli interventi ci saranno la lampada Pipistrello di Gae Aulenti, la libreria Glifo di Enzo Mari e il divano Tramonto a New York di Gaetano Pesce.

AUTHOR

Cristina Ferrari

Laureata con lode in lettere classiche all’Università degli Studi di Verona, con tesi in archeologia, è giornalista pubblicista dal 2012 e collabora a diverse testate tra cui Archeo, Medioevo, LUCE

CONDIVIDI

Newsletter

STAY UPDATED ON ALL THE NEWS

Resta sempre aggiornato sul mondo della luce. Iscriviti alla nostra Newsletter
LUCEWEB significa tendenze, scenari e innovazione della luce in relazione al design, all’architettura, alle città e all’arte. Una piattaforma editoriale integrata (cartacea, digitale e web) che racconta come la luce influenzi e cambi i luoghi del nostro abitare, la scenografia delle nostre città e migliorare l’ambiente. Ogni giorno pubblichiamo notizie per comunicare e scoprire percorsi inaspettati e sorprendenti in cui la luce è protagonista