ELETTRICA E SOSTENIBILE, L’AUTO DEL (MOLTO PROSSIMO) FUTURO


Presentata dal Centro Porsche Bergamo in anteprima al Gewiss Experience Center, a Cenate Sotto, nel quartier generale dell’azienda – che è un riferimento per la home & building automation, la protezione e la distribuzione dell’energia, la mobilità elettrica e l’illuminazione intelligente – l’elettrica sportiva tedesca Porsche Taycan Sport Turismo è stata da poco svelata in una cornice di giochi di luci, musica e danza. 

“Abbiamo scelto il Gewiss Experience Center per la presentazione della nuova arrivata di casa Porsche perché crediamo nella sinergia che guarda a progetti di sostenibilità ambientale e innovazione, fondamentali per il mondo dell’automotive e per l’ecosistema. Essere insieme a Gewiss per presentare un’auto estremamente versatile, spaziosa, confortevole e sportiva al tempo stesso, super tecnologica ed elettrica è molto significativo perché suggella una relazione di forte valore e un legame storico – sottolinea Silvano Lanzi, Direttore Centro Porsche Bergamo.

In questa nuova era, che impone un ripensamento dei paradigmi dell’automotive verso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, trova nella nuova Porsche Taycan Sport Turismo – la prima di cinque varianti di che saranno rilasciate durante il 2022 – un ottimo esempio da seguire.

Paolo Cervini, CEO di GEWISS dichiara: “Questa collaborazione nasce nel segno della mobilità elettrica e della sostenibilità, due pilastri che abbiamo fatto nostri sia dal punto di vista del business che da quello etico e valoriale. La Smart Mobility si appresta indubbiamente a diventare parte integrante della vita di ognuno di noi, coniugando esigenze individuali di mobilità con la salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo. Ed è perciò fortemente legata al tema della sostenibilità, che abbiamo adottato come uno dei nostri tre valori portanti (insieme ad eccellenza e integrità), e che perseguiamo con il fine di creare valore per le nostre persone, i clienti, le comunità e le generazioni future”.

Soluzioni innovative ed ecologiche rappresentano il futuro della mobilità a cui aspirano gli italiani che, come conferma lo studio “The Future of Mobility – Ripensare i modelli passati per guidare la mobilità del futuro” preferirebbero un veicolo elettrico o ibrido rispetto a uno tradizionale (69%) e che hanno il desiderio di diminuire il proprio impatto ambientale (63%). Una percentuale molto elevata e che supera altri Paesi europei (Germania 51%; Francia 52%; Regno Unito 53%, Spagna 65%).