L’illuminazione in pillole #3


Flash news selezionate nel panorama illuminotecnico e non solo

DESIGN | Ristorante Langosteria: food, light & charme a Milano 

Già da anni protagonista della scena del fine dining milanese, il locale Langosteria cambia la sua luce: l’interior designer Carlo Samarati ha scelto Olev per la nuova illuminazione e modernizzare i corpi illuminanti, tutto senza stravolgere l’identità e la sua storia. Il fulcro del locale è il welcome bar, dove per l’illuminazione del bancone è stata disegnata una barra che richiama una vecchia lampada in ottone, in linea con lo stile un po’ retrò dell’ambiente, dove sono stati montati magneticamente al soffitto i faretti Olev Beam Master Track Zummy tramite un sistema a binario. L’illuminazione calda e puntuale su ogni tavolo, con pochi corpi di bassa potenza, proietta fasci di luce esclusivamente al centro del tavolo per maggior comfort e intimità, evitare ombre sui volti e creare dei suggestivi chiaroscuri con lo spazio circostante in ombra.

Maggiori informazioni: www.olevlight.com


MOSTRE | Valentino Vago e Silvio Wolf al Museo Boschi Di Stefano

I due artisti in dialogo attorno a due diverse idee di astrazione. Il Comune di Milano, in collaborazione con l’Archivio Valentino Vago, presenta dal 22 marzo al 5 giugno 2022 a Casa Museo Boschi Di Stefano la mostra a cura di Luca Pietro Nicoletti dal titolo “L’Invisibile” che contempla due esposizioni dalla forte consonanza poetica: “Valentino Vago. Figure e orizzonti” e “Silvio Wolf. Prima del Tempo”. Oltre trentacinque opere dal forte impatto visivo per due differenti ricerche sull’Invisibile attraverso la pittura e la fotografia. Due percorsi che si sviluppano attraverso tecniche, materiali e linguaggi diversi, e che dialogano su più piani: quello percettivo, cercando una costante interazione con l’osservatore per condurlo oltre il visibile, e quello concettuale, attraverso percorsi collegati tra loro in una ricerca contemplativa dello spazio, della luce e del colore. 

Maggiori informazioni: www.fondazioneboschidistefano.it


ANNIVERSARI | FontanaArte compie 90 anni 

La storia di FontanaArte – nata nel 1932 a Milano – e la sua naturale relazione con il vetro e la luce, coincide con la nascita e la diffusione del design italiano, grazie alla presenza di Gio Ponti e alla sua istintiva promozione di una nuova unità culturale nell’era dell’industrializzazione. In occasione del 90° Anniversario FontanaArte ha voluto creare un logo dedicato, rivisitato nella sua parte di payoff MILANO 1932. 

Maggiori informazioni: www.fontanaarte.com


PRODOTTI | Ivy, la sospensione “Signora degli anelli”

Lodes in collaborazione con l’architetto Vittorio Massimo, presenta la collezione Ivy, minimalista e geometrica, costituita da un anello sospeso a un cavo, che dà energia a un modulo Led realizzato su misura. Il design s’ispira agli anelli, in particolare le fedi nuziali, riproposti come il ciondolo di una collana. Il nome Ivy (“edera” in inglese) allude anche a più lampade raggruppate grazie a molteplici cavi che s’intrecciano e sovrappongono proprio come i rami di una pianta rampicante. Il progetto è stato ideato per adattarsi a qualsiasi ambiente; grazie alla sua linea essenziale coniugata alla versatilità, incontra le esigenze tecniche e formali di contesti contract di hotel e ristoranti, ma si presta anche a illuminare living, sala da pranzo e zone di lettura e relax degli spazi abitativi più intimi. Ivy proietta la luce verso il basso attraverso un’apertura stretta e allungata, progettata per emettere un fascio di luce uniforme e omogeneo attraverso il diffusore in metacrilato.

Maggiori informazioni: www.lodes.com