AL VIA IL 14° CONGRESSO AIC 2021 A MILANO


AIC 2021

Mancano meno di 7 giorni all’atteso appuntamento mondiale in Italia: il 14 ° Congresso AIC che si terrà esclusivamente online da lunedì 30 agosto a venerdì 3 settembre organizzato da AIC Association Internationale de la Couleur e Associazione Italiana Colore. 

Colore come cultura di significati di cui hanno scritto gli antichi Greci, e pagine mirabili da Leonardo a Newton, da Goethe a Hegel, da Kandinskij a Wittgenstein, a Klee per citarne solo alcuni. 

Un appuntamento di cinque giorni che si svolge ogni 4 anni dalla sua nascita nel 1969, quest’anno ospitato per la prima volta in Italia, a Milano. Ricordiamo che il Congresso prima della decisione di svolgerlo online avrebbe dovuto tenersi presso lo storico palazzo Ca’ Granda, sede dell’Università degli Studi. La pandemia di Covid19 che sta ancora imponendo molteplici restrizioni in tutto il mondo, con rischi e i vincoli soprattutto legati ai viaggi, ha sconsigliato la partecipazione di presenza e alla decisione con grande anticipo della partecipazione esclusivamente online. 

Si tratta di un evento multidisciplinare che riunisce studiosi e professionisti di un’ampia gamma di settori per approfondire temi scientifici e culturali dell’attività umana in cui il colore interviene o assume un posto di rilievo. E siamo certi, anche per l’impegno organizzativo messo in campo dall’Associazione Italiana Colore – rappresentata nel 14° Congresso AIC dal Presidente Marcello Picollo. IFAC CNR; da Alessandro Rizzi, Università degli Studi di Milano e da Maurizio Rossi, Politecnico di Milano, – sarà un evento culturale e scientifico che ricorderemo per molti anni, pur col rammarico di non aver incontrato e conosciuto di persona molti dei maggiori studiosi al mondo di questa fondamentale disciplina.

Maurizio Rossi
Maurizio Rossi
Marcello Picollo
Marcello Picollo
Alessandro Rizzi
Alessandro Rizzi

Domenica 29 agosto, giorno prima dell’apertura ufficiale del Congresso, si terrà anche il Comitato esecutivo di AIC con la partecipazione del presidente Vien Cheung, UK; di Tien-Rein Lee, Taiwan, past president e la vicepresidente Leslie Harrington, Stati Uniti d’America; il segretario generale Ralf Weber, Germania; Paula Csillag, Brasile; Takahiko Horiuchi, Giappone e Robert Hirschler, Ungheria: i revisori Berit Bergström, Svezia e José Luis Caivano, Argentina. Del Comitato esecutivo fa parte Maurizio Rossi – Presidente di questo 14° Congresso – direttore del Master in Lighting Design & LED Technology, del Master in Color Design & Technology del Politecnico di Milano, e per molti anni presidente dell’Associazione Italiana Colore.

I cinque giorni del Congresso sono così programmati: Cerimonia di Apertura, Premiazione (il premio AIC “Judd” fondato nel 1973; premio AIC “Color in Art and Design” (CADE); premio italiano “Premio Colore GdC”Robert WG Hunt Poster Awards); Assemblea Generale AIC; Workshop Gruppi di Lavoro AIC; Cerimonia di Chiusura.

Un momento di grande festa, durante la cerimonia di apertura lunedì 30 agosto, con i saluti di Maurizio Rossi, del Presidente AIC Vien Cheung, del Presidente dell’Associazione Italiana Colore Marcello Picollo e di Alessandro Rizzi che presenterà il programma del Congresso. Subito dopo la consegna del “Premio Colore GdC 2021” a Vittorio Storaro. Riconoscimento meritatissimo al grande “scrittore della luce” apprezzato e conosciuto in tutto il mondo, vincitore di tre prestigiosi Premi Oscar per la Migliore Fotografia (Apocalyse NowReds L’Ultimo Imperatore) e di un’infinità di altri premi, e che nel corso di oltre cinquant’anni di grande cinema internazionale ha collaborato con registi come Bernardo Bertolucci, Francis Ford Coppola, Warren Beatty, Carlos Saura e Woody Allen.

Vittorio Storaro
Vittorio Storaro photo©Nafis Azad

Il programma è ampio e stupendamente intenso di temi; cominciamo a citare prima di tutto i nomi degli otto RELATORI INVITATI: Reiner Escbach, Robin Jenkin, Pietro C.Marani, Luca Missoni, John McCann, Austin Nevin,Giovanni Pinna, Francesca Valan. Un parterre eccezionale – l’avevamo già scritto dandone notizia a marzo nella fase organizzativa – che corre da nomi come John McCann a Pietro C.Marani (forse il maggiore studioso al mondo di Leonardo), con ricercatori e docenti di rilievo internazionale i cui interventi segneranno profondamente questo importante appuntamento internazionale.

Di seguito il giorno e titoli dei loro interventi:
Lunedì 30 agosto 
Reiner Eschbach “Le carenze di colore la vedono così… o no?”

Martedi 31 agosto 
Luca Missoni “Il colore nel fashion design”
Robin Jenkin “L’influenza della scelta CFA sull’automotive e su altri sistemi di imaging critici”

Mercoledì 1 settembre 
Austin Nevin “Scienza della conservazione e cambiamento dei colori – Approcci per misurare e gestire il cambiamento”
Giovanni Pinna “Illuminotecnica e color design in mostra”.

Giovedì 2 settembre 
Pietro Marani “Il colore di Leonardo oggi: dal buio alla luce”
John McCann “I bordi nell’illuminazione controllano l’aspetto nelle scene HDR naturali”

Venerdì 3 settembre  
Francesca Valan “Il colore nel design industriale”

Tra le molte Sessioni del 14° Congresso AIC possiamo segnalerne solo alcune per ragioni di spazio (ma in allegato c’è il programma). Dopo le premiazione a Vittorio Storaro seguirà, e come poteva mancare, la Sessione 1 e 2 dedicata al Cinema, “TUTTI I COLORI DEL CINEMA” con gli interventi di Ivan Magrin-Chagnolleau; Pedro Felipe Pinho Souza; Manuela Piscitelli; Alice Plutino, Beatrice Sarti, Gabriele Simone. Alessandro Rizzi. E la Sessione 2 con Paula Csillag, Amanda Sabião; Ângela Santos, Vanessa Otero, Márcia VilariguesI; Sabrina Negri; Giorgio Trumpy, Sreya Chatterjee, Ulrich Ruedel, Barbara Flueckiger; Luca Giuliani; Beatrice Sarti, Arianna Crespi, Giulia Morabito, Alice Plutino, Alessandro Rizzi. 

Martedì 31 agosto segnaliamo la sessione speciale ILA (International Light Association) “COLORE, LUCE E SUONO: APPROCCIO OLISTICO AL BENESSERE” Chairs: Vicky Syriopoulou, Thelma van der Werffm con gli interventi di Claudia Bonollo; Daniel Asis; Arzhan Surazakov; Abhay Wadhwa, Abhay Wadhwa.Anadi Martel.

Tra altre Sessioni, mercoledì 1 settembre, segnaliamo “COLORE E LUCE”, Chairs: Andrea Siniscalco, Gabriele Simone, con gli interventi di Maurizio Rossi; Laura Bellia, Francesca Diglio, Francesca Fragliasso; Carolina Espinoza-Sanhueza; Urszula Błaszczak, Francesca Fragliasso, Lukasz Gryko.

La Sessione 13 – “COLORE E AMBIENTE COSTRUITO” – Chairs: Anna Marotta, Larissa Noury, di cui evidenziamo tre interventi: quello di Jean-Luc Capron “Fattori spazio-temporali delle sequenze di luci colorate nell’ambiente costruito”; Camilla Giani e Cristina Boeri su un tema che sarà di grande interesse per tutti “Preferenza di colore dei bambini nel contesto scolastico; ed Estelle Guerny “Prensione e qualificazione cromatica e illuminotecnica dell’ambiente. Caso di studio – Païmio Sanatorium, Alvar Aalto”.

Sempre sul mondo della scuola, segnaliamo la presentazione di Jihye Choi e Paolo Calafiore “Colore contro il Covid-19, sicurezza a colori per la scuola”. 

L’intervento nella Sessione 15 di Anna Marotta, Alessandra Brosio “Il colore come coadiuvante terapeutico: teorie e applicazioni in ambito ospedaliero”.

In una delle due Sessioni Workshop Gruppi di Studio AIC , l’attualità drammatica di questo lungo tempo non ancora del tutto alle nostre spalle, verrà approfondita e declinata sul piano sociale da Kazim Hilmi O con la relazione curiosa e interessante dal titolo”I colori delle maschere utilizzate durante la pandemia di Covid-19 e la messaggistica sociale”.

Giovedì 2 settembre, Sessione 25 COLORE e COMUNICAZIONE / MARKETING, non solo per chi ha amato i Beatles, segnaliamo la relazione di Raffaella Trocchianesi, Francesco Guida “Grammatiche visive, codici cromatici, registri comunictivi e narrazioni espostive del fenomeno ionico dei Beatles”. 

Venerdì 3 settembre la Sessione COLORE E LUCE “ Chairs: Laura Bellia, Maurizio Rossi con gli interventi di Parco Hyeonju, Hyeon-Jeong Suk; Jingyi Lin, Ming Ronnier Luo, Keith Hoover, Tinwei Huang, Keyu Shi; Stine Louring Nielsen, Emma-Sofie Hestbech, Ellen Katrine Hansen;Ayse Nihan Avci, Saadet Akbay.

Si tratta di un programma intenso, da lunedì 30 agosto con 32 Sessioni che si concluderà con la cerimonia di chiusura venerdì 3 settembre con l’intervento del Presidente dell’AIC, Vien Cheung. 

Il colore, – come la luce aggiungiamo noi,– scrivono gli organizzatori in una lettera di benvenuto, è oggetto di approfondimento da secoli e la sua sempre maggiore comprensione teorica e scientifica ha portato a grandi sviluppi nella cultura del colore, le sue applicazioni; questi, a loro volta, “hanno avuto un impatto importante sulla più ampia comunità socio-economica per esplorare insieme i temi scientifici e culturali dell’attività umana in cui il colore interviene o assume un posto di rilievo”.

Ad oggi il 14 ° Congresso AIC ha ricevuto il patrocinio di sei Gruppi Nazionali AIC, una Internazionale, cinque Associazioni italiane e una Istituzione Accademica

E i complimenti e gli auguri di buon lavoro da LUCE.