LE GOCCE LUMINOSE DELLA SCOGLIERA DI CAORLE


Drops
photo © Cosimo Scotucci

DROPS è un’installazione ideata da Cosimo Scotucci – architetto che da circa cinque anni vive e lavora a Rotterdam –, fatta di gocce di vetro fotoluminescenti distribuite sulla scogliera di Caorle, piccolo comune dell’area metropolitana di Venezia che si affaccia sul mar Adriatico.

Queste piccole gocce, che assorbono la luce durante il giorno e la rilasciano di notte, sono realizzate interamente in vetro con un pigmento fotoluminescente; un vero e proprio tocco creativo nel materiale più famoso e tradizionale della sacra arte veneziana.

Di giorno, l’installazione si mostra come un mosaico e di notte cambia completamente, rivelando una nuova e del tutto inaspettata bellezza, trasformando il paesaggio in una particolarissima visione: gli scogli – miglior sistema di difesa contro le maree – si trasformano in un’infrastruttura sociale e artistica e la composizione dei punti colorati richiama l’impronta lasciata dalle onde dopo il loro passaggio.

  • Drops
  • Drops

L’opera – parte di un programma culturale di Artist in Residence promulgato da Scogliera Viva – Sculpting the sea e la municipalità di Caorle – è posta nella parte più buia della scogliera e, illuminandola, la rende più sicura oltre ad amplificarne il valore turistico.

DROPS punta a essere un nuovo luogo delle meraviglie, positivo e stimolante per le persone che lo vivono e dove, perché no, poter immaginare un futuro migliore.

Cosimo Scotucci (1988) è un architetto che si definisce innovatore; attraverso il suo lavoro riflette un’ideologia focalizzata sulle persone e sull’ecologia. Ha studiato Architettura a Roma e nel 2019 fonda l’omonimo Studio. Attualmente collabora insieme a un team multidisciplinare, ed è arrivato a Rotterdam dopo un lungo giro europeo, da Roma a Parigi. Tra i suoi obiettivi c’è quello di fornire un sostanziale contributo per costruire una società più equa attraverso delle soluzioni di design che promuovano uno stile di vita più sostenibile e inclusivo, più resiliente e democratico.