GIAN PAOLO ROSCIO RICONFERMATO PRESIDENTE DI AIDI


In occasione dell’Assemblea Generale dei Soci AIDI, che si è svolta ieri nella nuova sede di Milano, il presidente in carica Gian Paolo Roscio è stato riconfermato nell’incarico all’unanimità per il biennio 2021-2023.

Storica Associazione Italiana di Illuminazione ed editore di LUCE, AIDI è stata fondata nel 1959 da sette brillanti imprenditori e dirigenti del mondo dell’illuminazione pubblica italiana, che diedero così avvio a una brillante storia pionieristica con l’obiettivo di sostenere, con intelligenza e cultura, un “nuovo” comparto che nei decenni si sarebbe sviluppato con grande successo in diversissime forme professionali, ma soprattutto tecnologiche, contribuendo allo sviluppo di uno dei più importanti settori produttivi del Paese e alla rinascita della nostre città, sia sul piano urbanistico che sociale.

Se la vita di noi uomini e donne è il nostro passato, con lo sguardo attento sul presente e sul futuro, quella di un’associazione è allora un moltiplicarsi di questi passati, composti da volti, nomi, aziende, congressi, immagini, dibattiti, temi, confronti anche accesi e visioni divergenti, che per resistere nei valori nei decenni e proseguirne il cammino culturale e scientifico, come è stato e ancora oggi è per AIDI, richiede – e ha richiesto negli anni a tutti i soci – un altrettanto generoso moltiplicarsi di partecipazione e fiducia, impegno e visioni sul presente e sul futuro. Solo così un’associazione può attraversare indenne 60 anni e più di storia salda nei suoi valori fondativi.

Il presidente è responsabile dei “Servizi a Rete” di Iren Smart Solutions S.p.A. Una lunga carriera nel Gruppo Iren, dove ha ricoperto diversi incarichi nell’ambito della gestione della rete di distribuzione dell’energia elettrica di Torino. Dal 2000 si occupa della Pubblica Illuminazione e degli Impianti Semaforici della Città di Torino e dei servizi erogati alla pubblica amministrazione nelle aree di competenza della società. Componente della Commissione Produttività e Qualità di Federelettrica, per il Gruppo Iren ha partecipato all’organizzazione delle Olimpiadi del 2006 e si è occupato, tramite la Regione Piemonte, di diverse attività di cooperazione internazionale, tra cui il coordinamento tecnico della Missione Arcobaleno in Albania durante la crisi del Kosovo. Eletto presidente di AIDI per la prima volta nel 2018, è stato membro del Consiglio Direttivo dal 2003 e del Comitato Esecutivo dal 2009.

Riconfermato anche il Consiglio Direttivo, composto da autorevoli nomi del mondo dell’impresa, delle utility e dell’associazionismo, oltre che a docenti e lighting designer. Riconfermato il Segretario Generale Alvaro Andorlini, forte di una lunga attività e ampia esperienza nel mondo imprenditoriale della luce italiana e nel mondo dell’associazionismo internazionale del settore, dove il made in Italy della luce è tra i primi quattro nel mondo, il secondo in Europa.

Dopo la sua rielezione, il presidente Gian Paolo Roscio ha così commentato la sua nomina: “Ringrazio tutti i soci AIDI che hanno riposto in me e nel Consiglio Direttivo la loro fiducia, continuando a farlo anche in questo momento in cui le conseguenze del Covid si sono fatte sentire anche nel nostro settore. Oggi, in un contesto di ricostruzione post pandemica, ci aspettano molte sfide che ci impongono di fare squadra, al fine di poter valorizzare la cultura della luce, elemento sempre più necessario per il mondo dell’illuminazione. Una ‘mission’ che caratterizza l’associazione e che mi impegno a portare avanti con passione ed entusiasmo anche nei prossimi due anni”.

Al presidente di AIDI Gian Paolo Roscio, i migliori auguri di buon lavoro dalla redazione e dal direttore di LUCE.