UN NUOVO MASTER IN CONTRACT DESIGN ALL’UNIVERSITÀ IUAV DI VENEZIA


master iuav

Parte quest’anno il primo master in Contract Design for Public Interiors dell’Università Iuav di Venezia. Annunciato lo scorso 12 marzo con un evento online con i saluti del rettore Alberto Ferlenga e gli interventi dei tre responsabili scientifici Alberto Bassi, Marco Zito, Mario Volpe che hanno introdotto le caratteristiche principali del Master: Progetto dello spazio collettivo a 360°: prodotto, spazio, servizio, management, comunicazione. Di seguito gli interventi dei coordinatori Lucilla Calogero e Omri Revesz che hanno presentato il master nel suo programma didattico completo.

Il master dura un anno, per un massimo di 20 posti, e sono previste borse di studio. È stato fondato sulla collaborazione con le imprese del territorio, con le quali saranno condivise attività, workshop intensivi e il tirocinio finale, come ha spiegato nel suo intervento Barbara Minetto, vicepresidente Assarredo-Federlegno Arredo. 

Nei vari interventi, da parte di tutti, sono stati evidenziati due temi rilevanti e di grande attualità: il primo – nell’attuale panorama delle imprese del Made in Italy e della professione del designer – la capacità di risposta alla domanda di forniture per grandi e medi progetti, sintetizzata nella formula del Contract Design, si è rivelata tra le modalità più efficaci per affrontare la competizione dei mercati globali. L’altro – nelle nuove logiche del contract, applicato a spazi sia pubblici che privati, esterni e interni– oggi le aziende si trovano nella necessità di ridefinire i contributi e le competenze dei designer che dovranno progettare e gestire questa specifica tipologia di forniture. Dunque un Designer con competenze progettuali di Product, Visual, Interior Design e Project Management.

Visione reali da una parte e obbiettivi altrettanto realistici e importanti da raggiungere, come ha ben spiegato nel suo intervento il coordinatore scientifico Alberto Bassi: Il master Iuav risponde a questa nuova richiesta e si propone di formare figure professionali interdisciplinari, capaci di creare strategie e identità e in grado di progettare, gestire e visualizzare progetti contemporanei di spazi pubblici interni. Professionisti che interagiscano in modo integrato all’interno delle dinamiche delle aziende e dei diversi interlocutori coinvolti (dalla committenza a altre figure di progettisti)”.