LA MOSSA FRANCESE DI PANZERI


Panzeri
Panzeri, Bella design Enzo Panzeri

Gli obiettivi di espansione commerciale sui mercati esteri annunciati a inizio anno dall’azienda d’illuminazione Panzeri sono stati raggiunti con l’apertura in ottobre di una filiale a Lione e con il rafforzamento della presenza in Germania. Entrambi i movimenti fanno parte di una strategia di potenziamento della rete commerciale che muove sempre più verso i mercati esteri.

“L’espansione in Francia è parte di un ambizioso programma che siamo riusciti a portare avanti anche in questi mesi, nonostante l’assenza delle fiere internazionali e il clima d’incertezza che pesa sugli investimenti” spiega Federico Panzeri, General Sales Manager dell’azienda. “Questa scelta avviene nel quadro di una strategia d’internazionalizzazione di lungo termine che abbiamo avviato nel 2018, partendo dal cuore dell’Europa”.

Dopo l’esperienza tedesca – sono presenti infatti a Monaco di Baviera con un’azienda di distribuzione e uno showroom – proseguono così sul territorio francese, capace di offrire una fetta di mercato altrettanto importante.

Panzeri
Panzeri, Brooklyn, design Enzo Panzeri

Al country manager Jean-Marc de Saint-Aubert, che vanta una lunga esperienza nel settore dell’illuminazione, è stato affidato il compito di coordinare le diverse agenzie sul territorio raddoppiandone il numero con aspettative di crescita sul medio termine.

Specializzata in illuminazione architetturale e decorativa, Panzeri – che oggi è diretta dalla sua terza generazione – ha saputo conquistare un posto di rilievo affiancando soprattutto i progettisti che le si rivolgono nella ricerca e nell’appoggio di un partner affidabile e flessibile per le commesse su misura.

A fronte di un’attuale contrazione del mercato italiano, il peso dell’export, oggi pari a circa il 55% del fatturato, ha continuato a crescere anche nel 2020 permettendole di prevedere una chiusura sostanzialmente in linea con il 2019, intorno ai dieci milioni di euro, e di gettare le basi per la ripresa nel 2021.

Il prossimo tassello di questa strategia di rilievo internazionale è costituito dal Medio Oriente, dove l’azienda punta soprattutto al segmento contract come driver di crescita.

“La nostra specificità è saper lavorare su progetti d’illuminazione tailor-made con la qualità e la creatività che ci contraddistinguono” aggiunge Federico Panzeri. In questo senso, per l’azienda brianzola gli standard qualitativi imposti nel solco della miglior tradizione manifatturiera italiana, gli spunti dei progettisti combinati con la ricerca illuminotecnica più avanzata e la cultura del progetto restano gli elementi chiave per competere sui mercati internazionali.

“Per questo”, conclude Panzeri “nonostante tutte le difficoltà di questi mesi, continuiamo a essere ottimisti e ad attenderci un significativo cambio di passo già nel 2021, per proseguire nei nostri piani di crescita e sviluppo internazionale nei prossimi due anni.”

Precedente Siamo solo all’inizio del futuro
Prossimo Formazione AIDI-ASSIL Illuminazione per lo Spettacolo e Light Art