NUOVO IMPIANTO ILLUMINOTECNICO PER L’ARENA SPORTIVA DI NANTES


Mangin-Beaulieu

Il complesso Mangin-Beaulieu di Nantes in Francia è un’arena sportiva che ospita eventi e attività dedicati a numerose discipline sportive con circa 2.500 posti a sedere. Dopo trent’anni dalla sua costruzione e l’avvicendamento di diversi interventi di manutenzione, si era reso necessario rinnovare l’impianto di illuminazione, diventato obsoleto ma soprattutto dispendioso di energia e risorse economiche.

Tale incarico è stato affidato allo studio d’ingegneria tecnica ed energetica ALBDO – che di recente è diventata SoLab, società di progettazione sempre operativa sulle tre sedi francesi di Nantes, Rennes e Parigi – che ha richiesto l’intervento di Performance iN Lighting per rispondere all’esigenza primaria di gestire scenari dinamici di illuminazione.

Mangin-Beaulieu

L’alta specializzazione (oltre 40 anni di esperienza nel mondo della luce) dell’azienda veronese nella produzione di apparecchi di alta qualità ha permesso la realizzazione di un progetto di illuminazione degli spalti e del campo da gioco ad elevata efficienza, garantendo il comfort visivo di giocatori e spettatori con una riduzione significativa di consumi energetici e costi di manutenzione.

L’obiettivo del progetto era quello di illuminare gli spalti e il campo da gioco e allo stesso tempo di offrire anche intrattenimento luminoso pre-partita. Il nuovo sistema illuminotecnico aveva la necessità di rendere maggiormente piacevole l’attività sportiva, soprattutto per quegli sport che richiedono l’abbattimento di ombre o abbagliamenti durante lo svolgimento della partita, oltre ad un’illuminazione che si presti alle riprese video, evitando l’effetto di flickering

Nel caso di Nantes gli spazi di intervento comprendevano l’arena principale per la pallamano e la pallavolo e gli spazi annessi dedicati al tennis, scherma, ginnastica, ping-pong, un campo sintetico per il calcio e per il rugby.

Mangin-Beaulieu

Per l’arena sportiva sono stati utilizzati 34 proiettori SQUARE PRO CG DMX a LED DA 1.000 W con diverse ottiche e un RIC (indice di resa cromatica) pari a 90, adatto per le riprese televisive.

Il nuovo impianto illuminotecnico installato nel centro sportivo francese garantisce 1.000 lux per la pallavolo, 1.200 lux per la pallamano ed è in grado di rispondere a tutte le tipologie di pratica sportiva: tempo libero, allenamento professionista e competizioni regionali.

Con l’aggiunta di un sistema di comando, tutti i proiettori sono controllati con protocollo DMX che permette di gestire scenari di illuminazione fissi e pre-programmati (che possono essere attivati in modo semplice e intuitivo attraverso una consolle di controllo per richiamare i 25 scenari luminosi pre-configurati) e allo stesso tempo ottenere effetti dinamici e coreografici.

Mangin-Beaulieu

Il risultato ottimale è evidente: meno potenza installata, riduzione dei consumi, interventi di manutenzione ridotti, un miglior comfort visivo e livelli di illuminazione molto più elevati. Una luce di qualità che consuma meno energia e che dura nel tempo, migliorando l’esperienza di gioco e la fruibilità dell’evento da parte degli spettatori.

Precedente A MILANO IL NUOVO VOLTO ILLUMINATO DELLA GALLERIA DI PALAZZO BOLCHINI
Prossimo COMFORT ACUSTICO E BUONA ILLUMINAZIONE: LA NUOVA SEDE SPAGNOLA DI SOMIUM