IL FUTURO DELLA PROPRIA CITTÀ CON IMMAGINAZIONE, FANTASIA E CREATIVITÀ


Como Broletto
Massimo Uberti, Casaluce, 2018 Led, iron and trasformer Led, ferro e trasformatori 450 x 450 x 350 cm Courtesy Fondazione Alessandro Volta, Como

Si tratta di una challenge lanciata dalla ICS Inernational School che invita, bambini, ragazzi e adulti – solo se guidati dalla visione dei bambini – ad immaginare e creare la propria città del futuro più virtuosa e sostenibile, facendo tesoro di tutto ciò che il periodo di lockdown ha portato con sé e ha generato: nuove prospettive e punti di vista, nuove emozioni e condivisioni, la creatività come strumento per esorcizzare la paura e l’estraniamento.

È una sfida che vuole porre l’accento su di loro, su bambini e ragazzi, attori non protagonisti degli ultimi mesi mediatici, a cui adesso la possibilità, tramite la creatività ed i progetti, di farsi sentire e cambiare, seppur solo nell’immaginario.

Nella giuria la cantante Gianna Nannini, la scrittrice Viviana Mazza e il fotografo Edward Rozzo.

Stefano Paschina è l’ideatore del progetto – insieme all’agenzia creativa Robert Cutty, in collaborazione con lo studio di architettura Barreca & La Varra e Covivio – e si è ispirato a un grande autore della letteratura italiana Italo Calvino e al suo romanzo Le Città Invisibili. Come in quelle inacntevoli pagine i racconti delle città si trasformano agli occhi di chi le descrive, il progetto vuole far vivere e sperimentare con i mezzi artistici scelti dai bambini quello che abbiamo vissuto e sperimentato in questo periodo per trasformarlo in una lettura nuova e più positiva.

Il ricavato del progetto sosterrà l’adeguamento sanitario delle scuole pubbliche, partendo dalla scuola Elsa Morante di Milano, con la quale ICS International School è gemellata. L’obiettivo è quello di ottenere una emulazione virtuosa da parte delle scuole private e dalle scuole pubbliche e rafforzare tutto il sistema scuola nazionale.

LA CHALLENGE 
Aperta a persone di tutte le età, attraverso un coinvolgimento insolito, che valorizzerà prioritariamente bambini e adolescenti. Le famiglie potranno naturalmente accompagnarli e aiutarli nella realizzazione del proprio progetto, a patto di “fare squadra” all’interno di un vero e proprio team di lavoro.

COME PARTECIPARE
“Da casa tua, con quello che hai a disposizione, progetta ed immagina scenari fantastici ed originali: “Le città del futuro”, nate ed arricchite dall’esperienza che hai vissuto in quest’ultimo periodo. Per farlo saranno necessari solo gli strumenti che già conosci: immaginazione, fantasia e creatività”. Le tante città che i bambini costruiranno non saranno un’utopia, sararanno le loro città, il loro originale modo di guardarle.

Ciascun partecipante potrà scegliere liberamente quale progetto realizzare e in quale categoria rientrare con la sua piccola opera d’arte. Sarà possibile sfidarsi, secondo il proprio talento e in considerazione dei materiali utilizzati per il proprio progetto, all’interno di una delle seguenti categorie:

ARTI VISIVE – LE CITTÀ E IL TEMPO
Per tutti coloro che sono appassionati al disegno, alla fotografia, alla scultura e a tutte quelle forme di espressione artistica legate allo sguardo. 

MUSICA – LE CITTÀ E LA MUSICA
Per esprimersi attraverso la propria voce ed il proprio corpo nella danza, con gli strumenti musicali che si hanno in casa o, perché no, costruendone nuovi.

SCRITTURA – LE CITTÀ E L’UOMO
Una categoria per permettere a grandi e piccini di far rivivere fogli bianchi attraverso i racconti, le poesie o le riflessioni nascoste nelle proprie penne. 

LA GIURIA
Gianna Nannini, Viviana Mazza, Edward Rozzo saranno chiamati a rappresentare le tre categorie della challenge, facendosi portatori, ciascuno secondo i propri talenti, delle differenti modalità̀ di espressione artistica in campo.
I tre migliori partecipanti per ogni categoria avranno modo di mostrare i propri progetti e di raccontare il loro percorso attraverso la piattaforma digitale Fuorisalone.it.  Inoltre il miglior lavoro di ogni categoria sarà presentato live all’evento di premiazione, in data e modalità da definire. (considerando le misure di restrizione governative in atto per quella data).

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La challenge, che partirà il 4 maggio e terminerà il 31 maggio, verrà lanciata in diretta Facebook, Instagram e attraverso il sito della scuola www.icsmilan.com. Sarà anticipata da una serie di webinar che indirizzeranno i partecipanti al metodo e alla progettualità creativa desiderata e scelta.

Precedente DIFFICOLTÀ DI QUESTO TEMPO BRUTTO: IL RAPPORTO DI ASSIL
Prossimo PAOLO DI LECCE PRESIDENTE DI CIE ITALIA