POLITECNICO DI MILANO LIGHTING DESIGN & TECHNOLOGY


aula master

Parte a settembre 2020 il Master in Lighting Design Technology del Politecnico di Milano, gestito da POLI.design, giunto alla XVIII edizione e patrocinato da Federlegno Arredo, AIDI, APIL, ASSIL, ASSISTAL, ASSODEL e Associazione Italiana Colore.

Uno dei Master di riferimento, con 17 anni di esperienza, che compongono l’offerta formativa post laurea più consolidata del Politecnico di Milano, oggi presente nel QS World University Ranking by Subject 2020 al primo posto in Italia, terzo in Europa e al sesto al mondo nella categoria Art design.

Sperimentazione, ricerca e tecnologie all’avanguardia e stretta connessione con aziende e studi: sono i punti cardine del Master  che negli anni ha formato professionisti in grado di capire come la progettazione di soluzioni luminose deve essere intesa come un servizio atto a favorire il benessere, le attività personali, sociali, produttive, relazionali e comunicative in tutta la sfera dei settori di attività umane.  

Spiega Maurizio Rossi, direttore del Master: “Il Lighting Design è un settore nel quale, dopo decenni di movimento lento, vi è stata una improvvisa accelerazione con ricerche e innovazioni che forniscono molti spunti per la sperimentazione progettuale. Pensiamo infatti a tutta l’area delle ricerche sulla relazione tra illuminazione e benessere psicofisico degli esseri umani, all’illuminazione dinamica, alle nuove tecnologie del Solid State Lighting, ai sistemi di controllo LMS (Light Management System) e infine alla sperimentazione artistica luminosa. Il Lighting Design è un ambito multidisciplinare, stimolante e aperto a chi vuole apprendere e sperimentare cose nuove, presentarle e confrontarsi con gli altri”.  

Una risposta di formazione concreta, quella offerta dal Master Lighting Design & Technology, ai cambiamenti registrati in un settore in continua evoluzione, definito dai nuovi metodi di interazione degli utenti con lo spazio pubblico e privato che hanno portato alla nascita di nuove esperienze e stati comportamentali, dando una notevole spinta al mondo dell’innovazione e della ricerca tecnologica.

Il lighting design è sicuramente uno dei settori toccati da questi cambiamenti sociali e culturali, così come sono evidenti i diversi approcci di progetto, espressioni, tecnologie e metodi di produzione innovativi che hanno permesso alla luce di acquisire un significato che va oltre la sua principale funzionalità.

La didattica del Master Lighting Design & Technology:
In lingua inglese, è caratterizzata da un approccio learning by doing, in cui le conoscenze acquisite durante i primi mesi trovano applicazione concreta in attività laboratoriali e project work, ponendo attenzione all’analisi e sintesi dei processi metodologici di ideazione, organizzazione e realizzazione del progetto di illuminazione, in relazione con le produzioni e innovazioni tecnologiche del settore e con una particolare attenzione agli aspetti socioculturali fruitivi della illuminazione artificiale.

Una strada di forte interesse sia per chi ha un background di design e architettura, sia per chi proviene dagli ambiti più ingegneristici: più dell’80% dei partecipanti, entro un anno dal termine degli studi, è attivo in studi di progettazione e aziende di settore.

Testimonianze e interviste degli ex studenti del Master sono disponibili alla pagina: www.polidesign.net/lighting/testimonianze.

Per informazioni sul Master 
Ufficio Formazione di POLI.design: 
tel. +39 02 2399 5864 |e-mail formazione@polidesign.net
Laboratorio Luce Politecnico di Milano
tel. +39 02 2399 5696 | e-mail lab.luce@polimi.it

Precedente Luce, Imaging, Microspia, Spettri di Applicazione
Prossimo VITTORIO SUN QUN IN DIALOGO CON STEFANO BOERI