Congresso Nazionale AIDI rinviato al 19 e 20 ottobre 2020


XIX Congresso Nazionale AIDI

Causa emergenza sanitaria dovuta all’espandersi del Coronavirus, AIDI ha deciso di positicipare la data del suo XIX° Congresso Nazionale dal titolo La Luce tra cultura e innovazione nell’era digitale”, che si sarebbe dovuto svolgere a Napoli nei giorni 21 al 22 maggio. 

Il Congresso si svolgerà sempre a Napoli, Città della Scienza, nella seconda metà di ottobre, precisamente nei giorni lunedì 19 e martedì 20 ottobre 2020. 

AIDI comunica inoltre che la data di chiusura del Concorso Start Up/Light Up” è stata prorogata al 30 giugno,  la cerimonia di premiazione dei vincitori si svolgerà sempre a Napoli durante il congresso. 

La storica associazione italiana, fondata a Milano nel 1959, con il suo presidente Gian Paolo Roscio, si augura che la drammatica emergenza sanitaria che ha colpito così profondamente tutto il paese sia conclusa per quel periodo, e che il congresso AIDI di Napoli possa rappresentare un incontro colmo di emozioni senz’altro da tutti attese per ricominciare a “vivere” con rinnovato impegno e passione la vita associativa.

E per il mondo della luce italiana, attraverso le sue ricerche, le innovazioni tecnologiche, le sue aziende, i lighting designer, i tecnici e i docenti, gli studiosi, uomini e donne, e le esperienze e la forza e il coraggio di ciascuno – necessari perchè ci troveremo in un dopoguerra – di concorrere con idee, progetti e azioni al rilancio produttivo, economico e sociale dell’Italia, con altri settori connessi come l’elettronica, la domotica e le telecomunicazioni, e l’architettura e il design, tutti al servizio della “città intelligente”. Città, paesi, borghi, e ospedali, case e luoghi di lavoro intelligenti, e sempre più al servizio dei cittadini che assieme fanno una comunità in cui tutti, in questi terribili momenti, ci siamo identificati.

Appuntamento allora a Napoli, la città in cui, in questi giorni, nel lontano 25 marzo 1945, al Teatro San Carlo di Napoli fu messa in scena per la prima volta Napoli milionaria di Edoardo De Filippo, con la sua famosissima e commovente frase al terzo atto: “Adda passà ‘a nuttata”.

L’attesa piena di speranza per la fine di un momento difficile.

Precedente Torna a splendere la Fontana di Trevi
Prossimo Nuova luce nel Duomo di Gemona del Friuli