All Around Work La nuova manifestazione milanese in cui gireranno idee innovative


Megawatt Court
Courtesy Megawatt Court

All Around Work, è la prima edizione dell’appuntamento biennale dedicata all’evoluzione degli ambienti lavorativi: uno strumento per esporre visioni innovative dei luoghi di lavoro, il cui elemento cardine è l’essere umano, prima del lavoratore e a cui l’azienda deve sempre più garantire il diritto al benessere psicofisico.

Una vetrina per la comprensione delle nuove tendenze che meglio rispondono ai cambiamenti in atto, una piattaforma su cui gireranno idee innovative anche grazie ai numerosi workshops in programma, e che ha l’obiettivo di diventare il punto di riferimento del settore tra progettazione, creatività e innovazione.

Si svolgerà a Milano dal 28 al 30 maggio 2020, presso lo spazio Megawatt Court, nel distretto Around Richard, nome dell’associazione nata nel 2017 per valorizzare l’area attorno alla ex fabbrica di ceramiche Richard Ginori con i suoi accoglienti spazi espositivi densi di creatività, studi di architettura e di lighting designer, e che ha tra i suoi elementi iconici il Naviglio Grande, la chiesa di S. Cristoforo, le due gloriose società di canotaggio come la Canottieri Milano nata nel 1890 e la Olona nata nel 1894, e gli innovativi spazi e luoghi di incontro di via Watt, coinvolgendo il territorio e persone.

Courtesy Megawatt Court
Courtesy Megawatt Court

A tutt’oggi oltre 50 realtà accreditate tra aziende del settore, general contractor, studi di progettazione e architettura, e 10 gli incontri già in calendario accreditati presso l’Ordine degli Architetti di Milano, con la partecipazione di esperti e opinion leader. Molti i temi che saranno proposti: nuovi layout e modelli di business anche in risposta all’ibridazione dei luoghi di vita con gli spazi di lavoro, i criteri ambientali minimi e le novità in materia di gare pubbliche, i cambiamenti dei comportamenti e dei processi delle organizzazioni alla prova della rivoluzione digitale, l’evoluzione delle tecnologie e dei servizi per la condivisione delle informazioni, quali i nuovi parametri fisici per definire e ottimizzare il confort indoor, lo scenario internazionale dei migliori spazi e dei servizi integrati, per lavorare e creare. Un percorso espositivo che si svilupperà su 3.000 mdi superficie su cui troveranno spazio studi di architettura e ingegneria, general contractor, produttori di arredamento per uffici e high tech che coinvolgeranno addetti ai lavori e pubblico. E un cortile-giardino di oltre 3.700 m.

Courtesy Megawatt Court

All Around Work è un format ideato dagli architetti Alfonso Femia e Marco Predari, e si compone di un Comitato di indirizzo di cui oltre agli stessi Femia e Pedrali, ne fanno parte gli architetti Luciano Galimberti, Paolo Caputo, Danilo Premoli, Andrea Maffei, Luca Bigliardi, Corrado Caruso, il lighting designer Jacopo Acciaro, lo psicologo Elio Occhipinti e altri.

Organizzato da Events Factory, divisione del Gruppo Bologna Fiere con il patrocinio ADI, IACC – Italian American Chamber of Commerce Chicago Midwest e Associazione Around Richard.

Con AAW prenderà il via anche la prima edizione del concorso di Industrial design patrocinato da ADI e rivolto ai giovani progettisti under 35. Ai concorrenti verrà chiesto di realizzare un progetto che migliori la qualità di chi lavora nei vari ambiti: ufficio, co-working, centri commerciali, spazi pubblici, alberghi.

Per maggiori informazioni si rimanda a www.allaroundwork.it
Precedente La luce come formante plastico dell’architettura
Prossimo La nuova veste di una Villa a Moncalieri Concorso di idee per giovani architetti