IL SALONE DEL MOBILE DI MILANO RINVIATO A GIUGNO


“Quest’anno il Salone del Mobile inizierà il 16 giugno. Mentre lavoriamo per il bene di tutti, è importante essere uniti e guardare avanti: Milano non si ferma”. Queste le parole del Sindaco Sala, che ha appoggiato fortemente la difficile decisione annunciata nel tardo pomeriggio di ieri dal cda di Federlegno Arredo Eventi SpA.

Invece che dal 21 al 26 aprile si terrà dal 16 al 21 giugno 2020. La notizia era nell’aria da giorni, ma anziché annullare la manifestazione, che avrebbe creato un danno di notevole entità, superiore ai 120 milioni di euro, gli organizzatori hanno deciso con coraggio di posticipare a giugno “visto il perdurare dell’emergenza sanitaria” questo evento importantissimo per il mercato mondiale del settore e per Milano. Un comparto e una filiera determinante per il made in Italy e per il Paese come dimostrano i dati del fatturato alla produzione (42,2 miliardi di euro), 320 mila addetti, e l’incidenza sul Pil manifatturiero pari al 5%.

  • salone del mobile_1961
  • salone del mobile_1967
  • salone del mobile_1991
  • salone del mobile_2002
  • salone del mobile_2006
  • salone del mobile_2013

Il Sindaco di Milano, Beppe Sala, con a fianco Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile, ed Emanuele Orsini, presidente di Federlegno Arredo, ha spiegato “Sto chiedendo agli amici del settore dell’arredamento uno sforzo perché in questo momento Milano non può fermarsi: stiamo lavorando perché questo virus non si diffonda ma non si deve diffondere nemmeno il virus della sfiducia. Li ringrazio perché non è facile oggi chiamare operatori da tutto il mondo, ma credo che sia la decisione giusta”.

Ricordiamo che il Salone del Mobile si era chiuso l’anno scorso con oltre 386 mila presenze in 6 giorni provenienti da 188 Paesi, 2300 espositori/aziende fra le più dinamiche e creative del mercato mondiale , 5000 giornalisti della stampa nazionale e internazionale.

All’edizione 2020 sono prenotati oltre 2200 espositori.

“La conferma della Manifestazione consente alle imprese, chiamate a un’importante prova di responsabilità, di presentare il proprio lavoro già finalizzato al pubblico internazionale che attende l’appuntamento annuale con il Salone del Mobile quale punto di riferimento della creatività e del design”, si legge in una nota di Federlegno Arredo Eventi.

Notizia che segue di due giorni la comunicazione di Messe Frankfurt del rinvio della fiera mondiale dell’illuminazione Light+Building a Francoforte sul Meno, che si sarebbe dovuta svolgere nei prossimi giorni, dall’8 al 13 marzo. Si svolgerà invece tra la metà e la fine di settembre 2020. Date che presto verranno comunicate.

Precedente Una nuova luce per l’Aula Magna della Sapienza
Prossimo BRAND P448 e PIUARCH NEL CUORE DI BRERA