Human Centric Lighting ne parlano le docenti Laura Bellia e Alessandra Reggiani


Laura Bellia, docente di Fisica Tecnica Ambientale dell’Università Federico II di Napoli e Alessandra Reggiani, docente presso lo IED di Roma, l’Accademia delle Arti e delle Nuove Tecnologie di Roma e l’Università La Sapienza di Roma

La IV edizione di FORMAZIONE IN LUCE 2020, il progetto culturale e formativo di AIDI e ASSIL sulle tematiche della luce ha preso il via lo scorso 12 febbraio a Roma presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli studi Roma Tre, con il corso “Human Centric Lighting”. Presenti per AIDI Marco Frascarolo, docente di Architettura a Roma Tre -che ha reso possibile la collaborazione con l’Università- e Alessandro Grassia, presidente della Sezione Lazio e Molise, il direttore di ASSIL Andrea Solzi e le docenti di questo primo corso Laura Bellia e Alessandra Reggiani.

Sul tema Human Centric Lighting, Laura Bellia, docente di Fisica Tecnica Ambientale dell’Università Federico II di Napoli, ha detto: “Il settore dell’illuminazione è in continua evoluzione non solo per quanto riguarda la disponibilità di nuove tecnologie e sistemi ma anche per la consapevolezza, ormai acquisita, che la luce produce anche effetti “non visivi” sugli esseri umani, a partire dalla regolazione dei ritmi circadiani fino a considerare anche le ripercussioni sulla produttività e sull’umore. Di conseguenza –precisa- è quanto mai opportuno che nell’ambito del piano di “Formazione in Luce”, i professionisti del mondo della progettazione illuminotecnica e delle imprese siano aggiornati non solo su quelle che sono le più recenti scoperte sugli effetti sia visivi che non visivi della luce, ma che possano anche ricevere indicazioni riguardanti la possibilità, allo stato delle attuali conoscenze, di soddisfare le istanze che scaturiscono dal mondo della ricerca. Ciò potrebbe essere, infatti, effettuato sia attraverso la produzione di apparecchi e sistemi innovativi, sia attraverso una corretta progettazione. I temi trattati sono a tutt’oggi oggetto di discussione ed il panorama normativo è in fase di cambiamento: è dunque quanto mai necessario sensibilizzare tutti gli attori della filiera dell’illuminazione.”

Il progetto di formazione AIDI e ASSIL che prendo avvio oggi –ha evidenziato Alessandra Reggiani, docente presso lo IED di Firenze e Roma, l’Accademia delle Arti e delle Nuove Tecnologie di Roma e l’Università La Sapienza di Roma– nasce dalle competenze di due Associazioni particolarmente rilevanti nel mondo della luce in Italia, che hanno voluto unire le loro forze al fine di diffondere in modo consistente la cultura della luce. In un mondo in cui la tecnologia è ormai un elemento totalmente inclusivo e in cui l’avvento dei sistemi Led ha totalmente rivoluzionato il modo di concepire, pensare e rapportarsi alla luce, appare sempre più necessaria la consapevolezza dell’importanza della progettazione della illuminazione.”

Sul tema dell’intensa giornata di formazione Reggiani, ha sottolineato come “La luce si configura sempre più come un aspetto non solo energetico e qualitativo, ma soprattutto come un elemento qualitativo, sempre più integrato all’architettura e capace di offrire emozioni e sensazioni con un linguaggio sempre più comunicativo e coinvolgente. Di grande attualità dunque le tematiche legata alla Human Centric Lighting, “perché la luce è un elemento di fondamentale importanza per il benessere e la positività degli persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo in ambienti chiusi.”

Il corso è stato il primo di quattro appuntamenti che si terranno a Roma presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli studi Roma Tre. Per dare maggiore impulso e ampliare sul territorio il l’iniziativa, quest’anno Formazione in Luce AIDI ASSIL si estende oltre i confini del capoluogo lombardo e vedrà la partecipazione ai quattro corsi romani di studenti della stessa Università selezionati in base al merito.

Oltre a Roma si affiancheranno altri diversi incontri a Milano. Il calendario completo 2020 è consultabile sul sito web www.formazioneinluce.com, con tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione e per iscriversi direttamente.

FORMAZIONE IN LUCE ASIDI ASSIL 2020 è patrocinato dal Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre, APIL,ENEA, Utilitalia; realizzato grazie ai supporter gold Cariboni Group S.p.A. Simes S.p.A., e ai supporter silver Cree Lighting Europe Srl, Flos SpA, Ideallux Srl, IMQ,Neri SpA.

Precedente Et Lux in Tenebris Lucet
Prossimo Il MAN di Madrid e la sua luce