STRADESIGN VISIONI E PROGETTI UNIVERSITÀ FIRENZE


Da lunedì 30 settembre a venerdì 4 ottobre, si terrà  un corposo e interessante programma sotto il titolo straDESIGN, visioni e progetti Università Firenze, evento pubblico organizzato dal Design Campus dell’Università degli Studi di Firenze nelle tre sedi di Santa Teresa, Santa Verdiana e Le Murate.

I Corsi di Laurea del Design Campus di Firenze si raccontano alla città e alle persone, ai cittadini e ai tanti ospiti, attraverso una settimana di mostre, workshop, talk, conferenze ed eventi all’insegna del Design, disciplina divenuta sempre più pervasiva: dal prodotto alla comunicazione, dagli interni alla moda, ai servizi fino alle tematiche dell’innovazione sociale.

Tra questi eventi – altri, li troverete di seguito – segnaliamo l’incontro “Senza ombra di luce. Per filo e per legno” il 4 ottobre 2019, ore 10:00, a cura di Gianpiero Alfarano, direttore Laboratorio Smart Lighting Design, Dipartimento di Architettura DIDA dell’Università degli Studi di Firenze, presso la sede di Santa Teresa,via della Mattonaia 8. Tra i relatori, oltre lo stesso Alfarano, il segretario generale di AIDI, Alvaro Andorlini, i lighting designers Lorella PrimaveraMassimo SacconiAlessandro Afeltra, il design Giacomo Pasquanelli, il direttore di LUCE Silvano Oldani.

Da evidenziare che dal 30 settembre al  4 ottobre, sarà anche allestita l’esposizione di prototipi funzionanti di lampade con tecnologia Led “Annulla ombre” realizzati dai ragazzi del laboratorio Brain Light istituito tra Welt Electronic e il Laboratorio Smart Lighting Design presso il Design Campus della stessa Università di Firenze. Il giorno 4 ottobre, verranno premiati i 3 migliori prototipi

Perchè abbiamo voluto evidenziare questo incontro e questa mostra? Perché ne abbiamo parlato su LUCE alcuni mesi fa, esattamente sul n.327, con un lungo articolo a firma di Gianpiero Alfarano, dal titolo significativo: M’illumino diverso, rimando a una splendida poesia Ungaretti, Scriveva infatti, Alfarano, nell’incipit del suo pezzo: “Ce l’ha fatta Ungaretti, nella sua celebre Mattina, a ridurre all’essenziale la consapevolezza del nostro vivere, ma noi al suo insegnamento a percepire immensità e luminosità in modo diverso ancora non ci siamo arrivati”.

Lo dichiara con disarmante franchezza intellettuale, e da ricercatore, lui che da più di un decennio si interessa di sostenibilità energetica proprio in virtù della applicazione di un concetto diverso di fare illuminazione. Un diverso che consiste nella ricerca di nuovi materiali e nuove applicazioni per ottenere luce a basso consumo, ma anche nel rifondare nuovi principi di educazione alla luce attraverso nuovi stimoli percettivi. Un articolo molto approfondito, di grande interesse, corredato di fotografie di decine di prototipi funzionanti di maturo design, densi di bellezza e leggerezza, realizzati dagli studenti, frutto delle  sperimentazioni portate avanti nel Laboratorio Smart Lighting Design del Dipartimento di Architettura DIDA dell’Università degli Studi di Firenze, che Alfarano dirige presso il Design Campus di Calenzano. Sperimentazioni e ricerche che hanno evidenziato importanti potenzialità ottenibili dal fenomeno della luminescenza dei materiali performativi di nuova generazione che hanno permesso di esplorare e rendere fattibili nuove lampade a consumo zero. E invitandoci a  percepire la luce come “chiarore non invadente a cui abituarsi, sapendo riconoscere la magia della luce nella sua esenzialità”.

PER SCARICARE IL PROGRAMMA COMPLETO CLICCA QUI

SEGNALIAMO TRA GLI ALTRI
talk 

"Design tra specificità e internazionalizzazione"
Incontro con Cuid / Sid
30 settembre | ore 15.30
Le Murate
Progetti Arte Contemporanea, Sala Ketty La Rocca
a cura di Francesca Tosi, Alessia Brischetto | UniFi

inaugurazione
30 settembre | ore 18
Le Murate
Dipartimento di Architettura, 
Chiesa di Santa Verdiana
alla presenza di Dario Nardella | Sindaco Comune di Firenze
Luigi Dei | Rettore UniFi
Riccardo Prestini | Sindaco Comune Calenzano
Saverio Mecca, Susanna Caccia Gherardini, Vincenzo Legnante, Francesca Tosi, Giuseppe Lotti, Elisabetta Cianfanelli | UniFi


"Le forme del nuovo. L’esperienza del distretto dID"
2 ottobre | ore 15
Le Murate
Progetti Arte Contemporanea, Sala Ketty La Rocca
a cura di Giuseppe Lotti, Debora Giorgi, Marco Marseglia, 
Eleonora Trivellin, Irene Fiesoli | UniFi
Irene Burroni, Ilaria Bedeschi | dID


"Just talking. Tra design Pop e Controdesign"
4 ottobre | ore 15
Dipartimento di Architettura, Santa Teresa
a cura di Laura Giraldi, Giuseppe Lotti | UniFi


extra
Incontro con Massimo Iosa Ghini
Lectio Magistralis
15 ottobre | ore 15
Aula Magna | Design Campus, Calenzano
a cura Vincenzo Legnante, Giuseppe Lotti, Stefano Follesa, Francesco Armato | UniFi


programma exhibition  

"Graduation Show. Ricerche e Progetti nelle tesi di design"
Piazza Madonna della neve, spazio Semiottagono
a cura di Stefano Follesa, Alessandra Rinaldi, Isabella Patti | UniFi
con un’istallazione video a cura di Marcello Scalzo | UniFi
Dipartimento di Architettura, Chiesa di Santa Verdiana

"Impresa 4.0 e design: ricerche e progetti per il settore Interni
L’esperienza del distretto dID"
Piazza Madonna della neve, spazio Semiottagono
a cura di Giuseppe Lotti, Vincenzo Legnante, Francesca Tosi, Debora Giorgi, Marco Marseglia, Alessia Brischetto, Irene Fiesoli, Mattia Pistolesi | UniFi
Irene Burroni, Ilaria Bedeschi | dID
con Eleonora Trivellin, Francesco Cantini, Alessio Tanzini, Maria Gnozzi, Lu Ji | UniFi

"Senza ombra di luce. Per filo e per legno"
Santa Teresa 
a cura di Gianpiero Alfarano | UniFi
con Alessandro Spennato, Nadia Hussein, Manfredi Salvini | UniFi

"Just looking. Tra design pop e Controdesign"
a cura di Laura Giraldi | UniFi
con Marta Maini, Francesca Morelli | UniFi e Fondazione Anna Querci | Museo del Design Lab

"Communication Design. didacommunicationlab: tra formazione e ricerca"
a cura di Susanna Cerri, Giuseppe Lotti | UniFi
Didacommunicationlab UniFi

"Panni stesi. Mostra progetti Master in Interior Design" a cura di Francesco Armato, Stefano Follesa | UniFi
Precedente Re-lamping Led al Castello di Castelfranco Veneto
Prossimo ALFONSO FEMIA E IN-VISIBLE LAB PER VILLA BORROMEO D’ADDA IN LOMBARDIA