A MACERATA, LA XV CONFERENZA DEL COLORE


XV Conferenza del Colore
©Accademia delle belle arti Macerata, Convento di San Giovanni Battista in Montecassiano

Mancano pochi mesi alla XV Conferenza del Gruppo del Colore -Associazione Italiana Colore, che si terrà  dal 5 al 7 Settembre 2019 a Macerata, presso l’Accademia delle Belle Arti. 

Nel Comitato scientifico della XV Conferenza del Colore, tra altri, alcuni soci AIDI e collaboratori di LUCE come Laura Bellia e Gennaro Spada, Università di Napoli Federico II, Maurizio Rossi e Andrea Siniscalco, Politecnico di Milano, e Osvaldo Da Pos, Università degli Studi di Padova.

La Conferenza del Colore è rivolta a tutti coloro che hanno interesse per il tema del colore e della luce. 

Ci spiegava Maurizio Rossi in una recente intervista a LUCE, “il colore e la luce sono la stessa cosa, e sempre più, in futuro, viste anche le nuove tecnologie che abbiamo oggi nel settore illuminazione, la progettazione dovrà essere integrata nello spazio in tutto ciò che riguarda la luce e in tutto ciò che riguarda il colore. Progettare l’illuminazione senza progettare il colore dei materiali, o progettare il colore dei materiali senza considerare l’illuminazione, è una cosa che in futuro avrà un minor contenuto qualitativo sostanzialmente”. 

L’edizione 2019 della Conferenza del Colore verrà anticipata, nel pomeriggio del 4 settembre, da un Seminario di apertura dal titolo “L’Archeometria per il colore nel restauro pittorico”, presso l’Istituto di Restauro Marche (IRM) a  Montecassiano, confinante Macerata, tra i borghi più belli d’Italia. 

Anche a chiusura di questa edizione, l’attesa cerimonia del Premio Colore 2019, destinato a persone che in qualsiasi campo abbiano dato risalto a questo tema e per la “visione cromatica” applicata alla loro professione.

Nel 2015, a Milano, è stato assegnato a Gualtiero Marchesi, maestro della cucina italiana più famoso nel mondo, che ha saputo rendere il colore un tratto distintivo di ogni sua preparazione; nel 2016, Torino, a Franco Fontana, universalmente riconosciuto come uno dei fotografi più “pittorici” della storia. Nel 2017, Napoli, a Walter Gerbino, per la sua attività di ricerca, didattica ed editoriale nell’area della percezione visiva. Nel 2018, Firenze, a Roberto Capucci, che “tra arte e magia, ha inteso esaltare la cultura del colore nella cultura del fashion” (tra i più grandi designer del XX secolo, Christian Dior lo definì il miglior creatore della moda italiana per l’assoluta originalità delle sue creazioni).

Appuntamento allora a Macerata!  E poiché la musica è anche coloreluce, segnaliamo con piacere un altro importante appuntamento nei mesi di luglio e agosto: il  Macerata Opera Festival, con una nuova produzione del capolavoro di Georges Bizet, Carmen, diretta da Francesco Lanzillotta con la regia affidata a Jacopo Spirei, fra i migliori talenti italiani della generazione dei quarantenni.  E due opere di Verdi: Macbeth con la regia di Emma Dante, spettacolo vincitore dell’Angel Herald Award di Edimburgo nel 2017, con la direzione di Francesco Ivan Ciampa,Rigoletto, con la regia di Federico Grazzini e la direzione di Giampaolo Bisanti. 

Ricordiamo, in chiusura che nel 2021, il full congress dell’AIC, che si terrà per la prima volta in Italia, dopo 50 anni, a Milano. Le altre candidature erano quelle di Montreal e Parigi. 

Per maggiori informazioni sulla XV Conferenza del Colore:   www.gruppodelcolore.org

Precedente INNOVAZIONE DIGITALE E ILLUMINAZIONE PUBBLICA CONVEGNO ENEA A ROMA
Prossimo LA LUCE NEI LUOGHI DELL’OSPITALITÀ DI GIANNI FORCOLINI