VISUAL DISPLAY PER SLOWEAR VENEZIA A TOKYO


Slowear Venezia
photo © Yoshifumi Ikeda

La creative company milanese Visual Display,specializzata nello studio e nell’ideazione di progetti di branding e interior design, col fondatoree CEOGiorgio Di Bernardo e brillanti collaboratori tra interior designer, graphic designer, architetti,ha intrapreso con il marchio Slowear Veneziaconcept retail multimarca tutto italiano –per il nuovo store inaugurato recentemente  a Marunouchi,nel cuore della Tokyo più contemporanea (non distante dai giardini imperiali Kokyogaien), un nuovo percorso progettuale che punta a rinnovare e rafforzare l’immagine dell’azienda italiana nel rispetto dei valori che fino a oggi l’hanno contraddistinta: made in Italy, sartorialità, stile e comfort.

Slowear Venezia, con 29 punti vendita ha già conquistato alcune delle capitali mondiali come Milano, NYC, Seoul, Londra. Fa capo al gruppo veneto Slowear, fondato nel 1951, con un fatturato del 30% realizzato in Italia e il 70% all’estero.

Spiegano a Visual Display: “Meno rigore, più eclettismo, la nuova anima dei negozi Slowear Venezia è più libera da certi schemi e si arricchisce di nuovi gesti, materiali, suggestioni” … “Il nostro approccio progettuale inizia dagli obiettivi dei nostri clienti per continuare con la narrazione di vere e proprie storie, le loro storie. Cosa sono in fondo i brand e le aziende se non delle storie? Cos’è la vita di ognuno di noi se non una storia? E su cosa si fonda il nostro presente, la nostra economia, la nostra cultura se non sulla storia.”

Slowear Venezia, a metà strada fra concept store e spazio di ricerca, nei suoi novanta metri quadrati, si affaccia su una delle più esclusive strade dello shopping della capitale giapponese.  L’uso teatrale della luce è parte integrante e determinante dell’interior e scalda l’atmosfera guidando gli ospiti nel percorso di scoperta delle collezioni, dei prodotti e degli spazi. Così la “scatola” architettonica, semplice e rigorosa, che è caratterizzata da una palette di colori vagamente retrò che coniuga il grigio tenue delle pareti fronte strada e il blu intenso dei camerini con il bordeaux dell’area salotto. Il soffitto è disegnato dalle geometrie dell’impianto illuminotecnico, gestito con faretti orientabili che conferiscono enfasi all’esposizione. Le vetrine curvate in legno e ottone brunito, o le colonne rivestite in specchi a tutta altezza e la matericità del pavimento, realizzato in cementine decorate a mano da artigiani italiani, aggiungono quel tocco di stile e di attenzione al dettaglio della tradizione del made in Italy.

Lo spazio interno rappresenta la visione del marchio, l’attenzione alla qualità del prodotto e il desiderio di far vivere al cliente un’esperienza particolare. Un flusso interno circolare che alterna situazioni espositive ad altre più curiose, conduce il cliente a un grado sempre maggiore di intimità mano a mano che si allontana dal fronte strada, stimolando la scoperta graduale degli spazi.

Slowear Venezia
photo © Yoshifumi Ikeda

Il salotto, da sempre elemento distintivo dei negozi Slowear Venezia,resta il luogo riservato alla convivialità, con un piccolo servizio caffetteria sempre a disposizione, riviste e libri fotografici da sfogliare in una pausa che sia anche momento di scoperta, cultura e condivisione. Con un piacevole sottofondo musicale dato dai dischi in vinile, suonati in filodiffusione all’interno dello store. La libreria bifacciale, ispirata al design dei maestri italiani degli anni Cinquanta, assume una nuova centralità rispetto allo spazio, diventando superficie espositiva e conferendo intimità all’area salotto, cuore pulsante della vita del negozio.

Precedente QUANDO LA LUCE ILLUMINA GLI ARCHITETTI
Prossimo IL GRUPPO RAINA PRESENTA LA TECNOLOGIA VARIO