DA FEBBRAIO 2019 AL VIA LA TERZA EDIZIONE


Formazione in Luce

Nuovi corsi di formazione e nuove sedi per il progetto formativo e culturale promosso da AIDI e ASSIL

Partirà il prossimo 20 febbraio 2019 la terza edizione del progetto congiunto AIDI e ASSIL Formazione in Luce. Dopo il successo delle prime due edizioni, per il 2019 saranno numerose le novità che andranno ad aumentare il valore del progetto formativo e culturale Formazione in Luce, nato con l’obiettivo di aggiornare e formare gli attori della filiera dell’illuminazione.

La terza edizione si arricchisce di tre nuovi corsi dedicati all’illuminazione degli impianti sportiviilluminazione dello spettacolo e light art e luce come materia. Queste tematiche si affiancheranno a quelle già trattate nelle precedenti edizioni: il progetto illuminotecnico (norma UNI 11630), Human Centric Lighting, la gestione digitale della luce. Oltre a questi anche illuminazione degli spazi commerciali, degli spazi residenziali, degli uffici, degli edifici scolastici, delle opere d’arte, degli allestimenti museali e illuminazione delle chiese. Senza dimenticare riqualificazione energetica, piani della luce, appalti di gestione servizio di Illuminazione Pubblica, illuminazione stradale e dell’ambiente urbano.

Altra importante novità dell’edizione 2019 è rappresentata dalle nuove sedi dei corsi. Gli incontri, che si svolgeranno sempre a Milano, si terranno presso le sedi di CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano), UNI (Ente Italiano di normazione) e IMQ (Istituto Italiano del Marchio di Qualità). La collaborazione con gli enti di normazione nazionali e con uno dei più importanti istituti di certificazione contribuirà a promuovere la cultura della luce di qualità, aspetto centrale del progetto “Formazione in Luce”.

Importanti e rappresentativi i docenti che si alterneranno per i corsi proposti: Giordana Arcesilai, Laura Bellia, GianPiero Bellomo, Chiara Bertolaja, Mario Bonomo, Jacqueline Ceresoli, Marco Frascarolo, Alessandro Grassia, Ruggero Guanella, Fabio Pagano, Anna Pellegrino, Alessandra Reggiani, Franco Rusnati, Alberto Scalchi, Luigi Schiavon.

Calendario 2019

20 febbraio
Il progetto illuminotecnico: norma UNI11630
sede UNI
19 marzo
Aree urbane in esterni: criteri d’illuminazione e riqualificazione energetica
sede UNI 
4 aprile
Illuminazione delle aree commerciali in interni: criteri d’illuminazione e prestazione energetica
sede IMQ
8 maggio
Human Centric Lighting
sede UNI
21 maggio
La gestione digitale della luce
sede CEI
10 giugno
Aree residenziali, hospitality e spazi benessere: criteri d’illuminazione e requisiti normativi
sede UNI
2 luglio
Illuminazione spazi sportivi – novità 2019
sede UNI
11 luglio
Illuminazione degli spazi verdi e dell’acqua: ambiti applicativi e criteri, caratteristiche normative degli apparecchi
sede UNI
17 settembre
Illuminazione dei locali scolastici: criteri d’illuminazione e requisiti normativi
sede IMQ
24 settembre
Appalti dei servizi di gestione dell’illuminazione pubblica e criteri d’illuminazione stradale
sede UNI
3 ottobre
Illuminazione per lo spettacolo e light art – novità 2019
sede CEI
22 ottobre
Illuminazione degli uffici: criteri normativi e prestazione energetica
sede UNI
5 novembre
Illuminazione delle opere d’arte, degli allestimenti museali e delle chiese
sede UNI
19 novembre
Aree urbane in esterni: piani della luce e criteri d’illuminazione stradale
sede UNI

Sul sito web www.formazioneinluce.com è possibile approfondire i contenuti dei corsi, ottenere tutte le informazioni utili sulle modalità di partecipazione e iscriversi direttamente online.

Formazione in Luce 2019 è patrocinato da ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) e supportato da Areti S.p.A., Bridgelux Inc., Cariboni Group S.p.A., Enel X Italia S.r.l., IMQ, Linergy S.r.l., Simes S.p.A. e ZG Lighting S.r.l.

Le prime due edizioni del progetto Formazione in Luce, 2017 e 2018, hanno visto la partecipazione di oltre 500 operatori del settore, più di 150 ore di formazione e hanno rappresentato il cuore della più ampia collaborazione strategica siglata attraverso un Memorandum of Understanding tra le due Associazioni, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo e il mantenimento di una industria, di liberi professionisti e di un mercato di qualità.

La continua evoluzione tecnologica, che sta determinando una radicale trasformazione del mercato dell’illuminazione, rende indispensabile una diffusione estesa e capillare della cultura della luce e della progettazione illuminotecnica. Per questo, oltre al percorso Formazione in Luce, AIDI e ASSIL hanno già intrapreso progetti culturali congiunti come il position paper “Illuminazione a LED per il benessere”, il convegno “Luce di qualità. Rivoluzione tecnologica e cultura della progettazione”,che ha visto la partecipazione di oltre 200 qualificati operatori del settore, e la partecipazione congiunta a Light+Building 2018.

Inoltre, a partire dal 2018 sono stati attivati il Comitato Congiunto AIDI/ASSIL, nato con l’obiettivo di individuare tematiche trasversali e posizioni congiunte per dare maggiore impulso, efficacia e autorevolezza all’attività culturale e divulgativa promossa dalle due Associazioni, e il Comitato Education, che ha il compito di supportare ASSIL e AIDI nella definizione delle linee strategiche e scientifiche di formazione per i corsi in programma nelle prossime edizioni.

“La formazione è un tema che mi sta particolarmente a cuore. Nel settore dell’illuminazione– spiegaGian Paolo Roscio, Presidente AIDIoggi dobbiamo compiere un deciso passo in avanti per far comprendere agli operatori che l’attività formativa deve proporsi in un campo sempre più vasto. Serve, infatti, un approccio culturale e, nello stesso tempo, attento all’evoluzione tecnologica dei sistemi di illuminazione. In un contesto sempre più competitivo, di grande cambiamento ed evoluzione, AIDI si pone l’obiettivo di realizzare progetti e iniziative, come i corsi di formazione, che possano offrire una cultura della luce coerente con gli attuali bisogni informativi delle aziende e dei professionisti che diventa sempre più indispensabile per acquisire professionalità e vantaggio competitivo. In quest’ottica abbiamo costituito un gruppo ‘Università e Ricerca’ per consolidare e sviluppare progetti di collaborazione con gli Atenei. Nei prossimi mesi partiranno una serie di eventi sul territorio per approfondire tematiche d’interesse e attualità. Inoltre, a fine anno, lanceremo un concorso sulle idee innovative perché credo che oggi sia fondamentale incoraggiare il settore delle start up, della ricerca e dell’innovazione”.

“Sono molto soddisfatto dei risultati ottenuti nelle prime due edizioni di Formazione in Luce – spiega Massimiliano Guzzini, Presidente ASSIL – grazie alle quali siamo riusciti a coinvolgere oltre 500 operatori del settore, in particolare progettisti e lighting designer. Grazie all’esperienza di AIDI nello sviluppo delle applicazioni della luce e alle competenze tecniche, tecnologiche e normative di ASSIL, in questi due anni abbiamo concretamente contribuito a promuovere un ecosistema culturalmente avanzato, in sintonia con le vivaci dinamiche di un settore estremamente legato alla tecnologia, pertanto in costante e rapida evoluzione.
Per dare maggiore impulso al valore culturale e formativo del progetto Formazione in Luce abbiamo costituito il ‘Comitato Education’, tavolo composto da figure autorevoli e di chiara fama del mondo accademico, dell’architettura, della ricerca e progettazione illuminotecnica, del giornalismo, della cultura, che ci supporteranno nella definizione strategica degli obiettivi formativi del nostro progetto. Inoltre, abbiamo istituito due nuovi corsi di formazione dedicati all’illuminazione degli impianti sportivi e all’Illuminazione dello spettacolo e light art e stiamo sviluppando un modulo in cui verrà trattato l’affascinante tema della luce come materia, rafforzando la nostra capacità innovativa in linea con i trend di mercato. Unire le forze e mettere insieme competenze complementari, soprattutto laddove ci sono obiettivi comuni come nel caso di ASSIL e AIDI che rappresentano la filiera italiana dell’illuminazione a 360 gradi, può portare risultati migliori in tempi più rapidi affinché l’industria italiana dell’illuminazione possa essere sempre più fiorente e competitiva a livello nazionale, europeo e mondiale. Inoltre, un impegno congiunto rappresenta per gli associati ASSIL e AIDI un segnale positivo della capacità di fare sinergia a beneficio dell’industria in cui operano”.

Per informazioni:

Roberta Mascherpa AIDI

E: aidi@aidiluce.it
W: www.aidiluce.it
T. +39 02 87390100

Michela Focchi – ASSIL

E: marketing.comunicazione@assil.it
W: www.assil.it
T: +39 02 97373352

Precedente FRANK LLOYD WRIGHT | MIES VAN DER ROHE | GIO PONTI
Prossimo IL COMUNE DI FIUMICINO E ENGIE PER L’ILLUMINAZIONE DELLA CITTÀ