90 ANNI GUARDANDO AL FUTURO


La storica azienda fiorentina festeggia i suoi 90 anni di attività. I migliori auguri di LUCE!

Sì, è tempo di ricorrenze importanti per lo storico marchio italiano che è parte di uno dei primi cinque gruppi italiani dell’illuminazione, il Gruppo 3F Filippi – Targetti (600 addetti e un giro d’affari complessivo di 115 milioni di Euro).
Una lunga storia di circa un secolo, con grandi momenti di eccellenza e di forte immagine e di particolare attenzione verso il mondo della cultura e dei suoi beni storici, non solo del nostro Paese. Un percorso in alcuni momenti difficile, arduo, che lo scorso dicembre con l’acquisto dell’azienda da parte di 3F Filippi di Bologna – leader nell’illuminazione tecnica ad alta efficienza e altrettanta storica azienda italiana fondata nel 1952 – ha consentito di sviluppare una serie di rilevanti sinergie strategiche. Un progetto industriale che guarda al futuro e ne siamo lieti, perché entrambi i marchi hanno contribuito allo sviluppo del comparto italiano, alla modernizzazione del nostro Paese e a portare il Made in Italy nel mondo.

L’azienda celebra il suo 90° anniversario con forte ottimismo per la significativa crescita ottenuta negli ultimi tempi in termini economici, tecnologici e commerciali, e altresì avviando una nuova fase della sua storia all’insegna dell’innovazione e di prestigiose collaborazioni.
Una di queste, spiegano in Targetti, ha dato vita a una intuizione destinata a rivoluzionare il mondo del lighting e ad accelerare la digitalizzazione degli apparecchi per l’illuminazione architetturale. L’azienda, infatti, ha saputo sfruttare una tecnologia finora mai applicata nel settore e, integrandola in esclusiva nel sistema Dynamic Beam Shaper (DBS), è oggi in grado di fornire soluzioni che rispondono in modo semplice alle più complesse esigenze progettuali. La nuova gamma di proiettori e downlight equipaggiati con il sistema DBS, che gestisce in modo dinamico l’angolo di apertura del fascio luminoso, va ad arricchire un catalogo che è stato oggetto negli ultimi anni di un completo rinnovamento.

“L’innovazione tecnologica è e sarà sempre più rilevante nell’illuminazione architetturale – commenta Gianluca Cricchi, Direttore Generale di Targetti. Per questo la nostra azienda si conferma una realtà all’avanguardia nello sfruttare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie, anticipando le esigenze dei progettisti”.
La grande attenzione al tema della Ricerca & Sviluppo continua a essere uno dei suoi caratteri distintivi, e a confermarlo sono anche le collaborazioni avviate con grandi studi di architettura e design per lo sviluppo di soluzioni illuminotecniche innovative. Recente quella con lo studio americano Gensler, tra le grandi firme al mondo (46 uffici in 12 Paesi), con cui è stata ampliata la gamma di segnapasso e floorwasher ZEDG.

Sono stati anche previsti investimenti dedicati alla realizzazione di nuovi “spazi Targetti”, (l’Headquarters di Firenze, le filiali di Parigi e Shanghai, N.d.R.). “Lo sviluppo di questi spazi – spiega Giovanni Bonazzi, amministratore delegato del Gruppo 3F Filippi-Targetti – nasce dal desiderio di dotare l’azienda di contesti destinati al dialogo e al confronto con quelli che sono i suoi interlocutori naturali, ovvero gli architetti, gli interior designer e i lighting designer”.

La celebrazione dei 90 anni di attività è anche testimonianza di un rinnovato entusiasmo di un’azienda solida, giovane (l’età media 40 anni) e fortemente proiettata al futuro, come confermano le recenti commesse di prestigio, come quelle per la cattedrale di Notre-Dame e la Fondazione Luis Vuitton a Parigi, per il Torre Costanera Center di Santiago del Cile, il Salone dei Cinquecento e il Museo Zeffirelli a Firenze. Di due di questi progetti i nostri lettori avranno letto ampiamente su LUCE.

Precedente UL e le sfide della cyber-security
Prossimo I LUOGHI DELL’INDUSTRIA