LASTRE SUPER TRASPARENTI E SUPER EFFICIENTI


Makrolon

La tecnologia è qualcosa di inarrestabile: avanza lenta o veloce, ma procede sempre alla ricerca di soluzioni atte a migliorare la nostra vita e il nostro benessere. Come in tutti i settori anche quello della luce sta subendo un’accelerazione in questo senso. In primo luogo, sono cambiate le sorgenti e di conseguenza i materiali che la circondano e diffondono.

In trent’anni siamo passati dalla lampada a bulbo in ferro e vetro, a quella a LED in plastica e policarbonato. L’evoluzione delle sorgenti è andata in sincrono con quella dei diffusori: la tecnologia LED ha infatti posto problematiche inedite, risolvibili solo con nuovi materiali. La dimensione del bulbo, a incandescenza o alogeno, definiva una sorgente luminosa non puntiforme, non abbagliante o nociva per la retina. Al contrario, la sorgente a LED concentra il fascio luminoso su una superficie ridottissima capace di creare, se fissata direttamente, un cosiddetto rischio fotobiologico. Per ridurre al minimo questo problema e per aumentare al massimo il flusso luminoso sono state studiate lenti e convogliatori in materiale plastico super trasparente.

Makrolon

Tra questi materiali spiccano per duttilità e resa cromatica i Makrolon DX e RX ®, due dei prodotti che Covestro (importati in Italia da Mohwinckel S.r.l.) ha studiato per l’illuminazione. In lastra o stampato in varie configurazioni, questi materiali offrono numerosi vantaggi rispetto al tradizionale vetro. Innanzitutto, migliorano la resa dell’impianto di illuminazione a LED, è più leggero di vetro e metallo, resiste a forti urti e alte temperature, ha un’elevata capacità di trasmettere e diffondere la luce, offre una buona resistenza al fuoco e può essere curvato a freddo, termoformato o lavorato a macchina, in più ha una capacità riflettente del 96%.

La ricerca è andata oltre alle lavorazioni a lastra o a stampaggio, definendo una nuova tipologia di estrusione capace di creare una superficie microprismata, con un maggiorato effetto diffondente. La luce puntiforme del LED, incontrando questi piccolissimi prismi, perde la componente di abbagliamento aumentando il comfort visivo della lampada.

La luce e il design, grazie a sorgenti e materiali innovativi, flessibili e performanti sono definitivamente cambiati. Fino alla prossima invenzione.

Precedente La manutenzione degli impianti di illuminazione di sicurezza
Prossimo COMFORT VISIVO PER OLTRE 25.000 MQ DI LAVORO