IL PREMIO COMPASSO D’ORO ADI 2018


Compasso d’Oro

A MILANO, IL 20 GIUGNO, LA XXV EDIZIONE

283 sono stati i prodotti sottoposti alla giuria internazionale del XXV Compasso d’Oro ADI, ma solo 16 saranno quelli che il 20 giugno 2018 riceveranno al Castello Sforzesco di Milano il premio più prestigioso del design italiano.
Il premio andrà, come in tutte le edizioni che si sono succedute dal 1954, sia ai designer sia ai produttori degli oggetti individuati dalla giuria tra quelli preselezionati nelle due rassegne annuali ADI Design Index 2016 e 2017.
Ad altri 56 di questi prodotti la giuria ha assegnato una Menzione d’onore.

A questi premi si aggiungeranno 11 premi Compasso d’Oro alla carriera, assegnati dall’ADI a personaggi e aziende di primissimo piano nel panorama contemporaneo del design italiano e internazionale, oltre ai premi e ai 10 attestati di merito della Targa Giovani, assegnati a progetti realizzati nelle scuole universitarie di design italiane da giovani agli inizi della carriera.

I prodotti premiati e quelli segnalati con la Menzione d’onore entreranno a far parte della Collezione storica del Compasso d’Oro, arricchendo come a ogni edizione del premio un patrimonio di cultura di riconosciuto interesse nazionale, che presto avrà a Milano una sede aperta al pubblico.

Dopo la premiazione, grazie al sostegno del Comune di Milano e alla collaborazione della Soprintendenza del Castello Sforzesco, sarà aperta al Cortile della Rocchetta una mostra che presenterà i prodotti partecipanti e i progetti della Targa Giovani. La si potrà visitare fino al 26 giugno, e sarà accompagnata da un catalogo in italiano e inglese (con il progetto grafico di Stefano Reboli).
Oltre alle schede di presentazione dei prodotti e dei progetti il catalogo comprenderà scritti di Vincenzo De Luca (direttore generale per la Promozione del Sistema Paese del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), Luciano Galimberti (presidente dell’ADI), Umberto Cabini (presidente della Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro) e Francesco Zurlo (Politecnico di Milano, Commissione di selezione finale di ADI).

Precedente GIAN PAOLO ROSCIO ELETTO PRESIDENTE AIDI
Prossimo A PADOVA, LA LUCE È PROTAGONISTA