PALADOZZA DI BOLOGNA SI ACCENDE DI NUOVA LUCE


PalaDozza

Il PalaDozza, storico palazzetto dello sport di Bologna e casa delle leggendarie squadre di basket Virtus e Fortitudo, ma anche luogo di grandi concerti internazionali, vive un nuovo rinascimento, raccontato molto bene nel docufilm di Emilio Marrese e Paolo Muran con Vito e Bob Messini dal titolo “Tutto il Palazzo. Bologna 2156: ritorno a Basket City – La grande storia del PalaDozza”.

Una rinascita avvenuta anche grazie al contributo di Philips Lighting, che ha curato il rifacimento dell’intero impianto illuminotecnico della struttura, parte importante della ristrutturazione globale del complesso che ora gode di un impianto d’illuminazione in grado di dare il giusto risalto alle prestazioni sportive a beneficio dei giocatori e del pubblico.

Nella conferenza stampa di presentazione il 19 aprile scorso il direttore di Legacoop, Simone Gamberini, aveva detto: “Il PalaDozza ha incrociato la storia di Bologna degli ultimi decenni, non solo quella sportiva con le vette europee del basket negli anni di Basket City… È anche la nostra storia, di una associazione che guarda al mondo ma con le radici nel territorio, che è utile raccontare e far conoscere per dare, soprattutto ai giovani, maggiori strumenti di comprensione del presente”.
Il nuovo PalaDozza sarà anche sede di un nuovo importante Museo del Basket.

Ricordiamo che Philips Lighting ha contribuito anche ad altri grandi progetti di ristrutturazione illuminotecnica di diversi stadi in Italia, non ultimo e certamente di rilievo sul piano tecnico e di immagine con la firma di una partnership nel 2016 con Juventus, società per la quale aveva installato al Juventus Stadium di Torino 396 apparecchi ArenaVision LED, contribuendo a fargli ottenere la classificazione di “UEFA A ELITE” (il più alto livello riconosciuto da UEFA).

Per soddisfare al meglio le esigenze di illuminazione del PalaDozza, l’azienda PL ha utilizzato 54 proiettori ArenaVision LED gen2, progettati appositamente per illuminazioni sportive e multifunzionali. Apparecchi che offrono una straordinaria qualità della luce e comfort visivo, oltre a un’efficace gestione termica per garantire un ciclo di vita di lunga durata.

“Siamo sicuri che la nostra tecnologia e i nostri sistemi di illuminazione connessa LED garantiranno un’esperienza visiva unica non solo per gli spettatori e i tifosi, ma anche per gli atleti che giocheranno in questo storico palazzetto”, ha affermato Roberto Brambilla, Market Leader Italia, Grecia e Israele di Philips Lighting. “Inoltre, abbiamo deciso di partecipare al progetto di riqualificazione del PalaDozza non solo come partner illuminotecnico, ma anche come sponsor a 360 gradi, poiché come Philips Lighting apprezziamo profondamente il valore storico di questa struttura che, da sempre, è la casa di tifosi e giocatori di tutta Italia”.

Precedente ANCORA UNA VOLTA, LA LUCE CONTIENE LA SOLUZIONE
Prossimo IL DESIGN CONTRO LA GUERRA