BARBARA CORTI, HEAD OF INTERNATIONAL MARKETING DI FLOS


Barbara Corti

FLOS ha annunciato con una nota stampa la nomina di Barbara Corti a Head International Marketing Flos Group.
Nel suo nuovo incarico offrirà un supporto e una guida strategica a tutte le controllate del Gruppo per lo sviluppo di un piano di “marketing coordinato, sempre meno interpretato in aree di competenza e sempre più intrecciato con tutte le divisioni del brand”.

Barbara Corti, laureata in Architettura e in Flos dal marzo 2017 nel ruolo di Chief Digital Officer, ha lavorato per oltre dieci anni come Creative Director in agenzie di comunicazione e per cinque anni come Digital Product Director in Condé Nast Italia, oltre ad altre esperienze come consulente per alcune start-up nel mondo della moda. È stata anche docente di User Experience alla facoltà di Design al Politecnico di Torino e ha collaborato con il Politecnico di Milano, IED e Domus Academy. Ha lavorato in progetti internazionali legati ai diritti umani con la IDLO – International Development Law Organization, occupandosi di Human Right Design nei Paesi in via di sviluppo. Negli ultimi anni si è aggiudicata prestigiosi riconoscimenti come i Lovie Awards e il Premio Emanuele Pirella.

Piero Gandini, CEO di Flos, ha dichiarato: “È un enorme piacere annunciare la nuova posizione di Barbara Corti nel Gruppo. Le competenze che ha dimostrato nel suo primo periodo in Flos come Chief Digital Officer corrispondono perfettamente alle qualità creative e operative necessarie per la nostra crescita”.

Barbara Corti ha commentato: “Flos è un brand che ha sempre fatto dell’avanguardia un elemento di differenziazione e unicità del proprio linguaggio e del modo con cui fare impresa, prodotto e innovazione. Sono onorata della fiducia che Piero Gandini mi ha dimostrato e pronta ad accogliere una dote così preziosa, che ci darà tutto lo slancio necessario per costruire nei prossimi mesi una piattaforma in cui comunicazione, marketing e tecnologia costruiranno una proposizione di mercato unica e differenziante”.

Precedente MILANO E LA GRANDE GUERRA
Prossimo The Langham Hotel reloaded