IN 60 SECONDI LA LUCE NELL’ARTE, NELLA CITTÀ, NELLA FOTOGRAFIA E CON LE PAROLE


Riprenditi la città, riprendi la luce

Presentata nei giorni scorsi a Milano in Triennale la V edizione del concorso video per i giovani Riprenditi la città, Riprendi la luce, rassegna di cortometraggi organizzata e promossa da AIDI.
Rinnovato l’obiettivo della storica associazione di diffondere tra i giovani la “cultura della luce” e far conoscere l’importanza che questo moderno elemento di comunicazione dalle infinite declinazioni culturali, sociali, artistiche e ambientali riveste nella loro vita quotidiana e in quella di tutti noi. Attraverso i loro corti di 60 secondi, realizzati con qualsiasi strumento (video camere, smartphone, tablet), questi giovani mostreranno – chi con talento, chi con passione, chi solo per gioco – come guardano, osservano, contemplano, interpretano, o utilizzano e vivono la luce nelle loro grandi o piccole città, negli interni e negli esterni del loro mondo, non per tutti illuminato o effimero da Isola dei Famosi.
Un progetto culturale dunque che offre ai giovani che sentono di aver qualcosa da dire – e qui con l’utilizzo di strumenti per loro abituali – di esprimersi attraverso un breve racconto video in cui la luce, per fortuna non solo “radiazione elettromagnetica”, assieme ai loro pensieri, ai loro sentimenti, al loro sguardo sulla città, diventa messaggio, elevazione intellettuale o morale, e perché no, in alcuni casi, anche arte. E se non è arte, è partecipazione, condivisione, comunicazione, che non è poco oggi, se ci guardiamo attorno e guardiamo la cronaca.

Riprenditi la città, riprendi la luce
La presidente AIDI Margherita Suss introduce la V edizione del concorso video internazionale Riprenditi la città, Riprendi la luce

In questa 5° edizione sono invitati a partecipare 2 categorie di giovani, gli under 18 e gli under 30, che potranno raccontare la loro visione della luce in: LUCE E ARTE, LUCE E LUOGHI, LUCE E PAROLE e in una nuova sezione dedicata allo strumento espressivo più importante ed efficace a disposizione del fotografo, la luce, in LUCE E FOTOGRAFIA.
Per ciascuna categoria saranno riconosciuti 3 vincitori, uno per ogni sezione. I vincitori della categoria dei “giovani under 18” riceveranno ciascuno un buono di 500 euro da spendere in libreria e un iPad. I vincitori della categoria dei “giovani under 30” riceveranno un premio di 2.000 euro ciascuno. Sono previsti inoltre due premi speciali (“Luce e Fotografia” e “Premio speciale della giuria”) di 1.000 euro ciascuno.
I filmati saranno valutati da una giuria formata da molti esponenti delle istituzioni e dell’impresa, dei media e del mondo del cinema e del teatro; tra questi la lighting designer Marinella Patetta, Alessandro Calosci, produttore cinematografico, Marco Filibeck, lighting designer del Teatro alla Scala, Maurizio Melis, giornalista di Radio 24, Sebastiano Romano, scenografo e regista teatrale, e Aldo Solbiati, direttore della fotografia.

Riprenditi la città, Riprendi la luce

La partecipazione al concorso è gratuita inviando i video a www.riprenditilacitta.it entro il prossimo 30 aprile.

Le premiazioni si svolgeranno il 17 maggio a Roma presso il MAXXI, all’interno dei lavori del prossimo Congresso Nazionale di AIDI. “Perché – ha spiegato la presidente AIDI, Margherita Suss – il congresso sarà un’occasione molto importante per affrontare tutte le tematiche relative alla cultura della luce e all’innovazione tecnologica. E in questo contesto, il concorso è un’iniziativa che è stata capace di raggiungere tantissimi giovani e giovanissimi in modo empatico e che ben si colloca all’interno di un dibattito dove si affronta anche l’importanza del ruolo della formazione”.
Sostengono il concorso AIDI le aziende: Enel X e Gewiss (Sponsor Gold); Acea, A2A Illuminazione Pubblica, Arianna, Neri, Osram, Philips Lighting, Reverberi Enetec (Meeting Supporter); Cariboni Group, iGuzzini, Iren, Performance in Lighting, UL (Sponsor Silver).

Precedente LIGHTING DESIGN PER LO SHOW
Prossimo MARIO PIAZZA E TONY BROOK ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI LONDRA