L’illuminazione LED made in Italy raggiunge nuovi standard di qualità


Saturno LED
Saturno LED, Disano Illuminazione

L’industria italiana punta sulla qualità

Crescono gli investimenti in tecnologie innovative che rendono le aziende sempre più competitive sul piano della qualità. Nel 2016 l’industria italiana, anche grazie al piano Industry 4.0 del governo, ha speso 1,7 miliardi di euro in innovazione (dati Osservatorio Industry 4.0 del Politecnico di Milano). L’Italia è oggi tra i Paesi che utilizzano maggiormente tecnologie automatizzate nell’industria, con una media di 160 robot industriali ogni 10.000 dipendenti (dati The European House – Ambrosetti).

L’illuminazione a LED dei reparti produttivi e di stoccaggio è un elemento importante per migliorare la qualità dell’ambiente di lavoro, tutelare la salute dei lavoratori e quindi ottenere effetti positivi sulla produttività.
La famiglia dei Saturno LED, il sistema di illuminazione industriale ad alte prestazioni della Disano, raggiunge nuovi traguardi con la versione HP, dalle caratteristiche top per qualità di materiali e performance tecnologiche.
Con un flusso luminoso fino a 26000lm, temperature di colore 4000k e un’alta resa del colore (CRI 80), il modello garantisce una luce di alta qualità, stabile, senza sfarfallii, garantita dalla certificazione “low flicker risk” ed esente da rischio fotobiologico. Saturno LED è utilizzabile in ambienti produttivi o di stoccaggio anche in condizioni estreme, con temperature dai -40° ai +45°C.

Saturno LED
Saturno LED con gonnella opale

Saturno LED
Saturno LED con gonnella trasparente

Disano ha studiato una speciale gonnella in policarbonato da applicare sul corpo lampada, un accessorio che elimina ogni abbagliamento portando il grado di UGR <22, come previsto dalla norma UNI EN 12464 per gli ambienti di lavoro.
Saturno LED è quindi ideale per l’illuminazione di reparti produttivi, di processi delicati come quelli dell’industria alimentare e farmacologica, o dove è richiesta un’assoluta precisione, come nell’industria elettronica. L’alto grado di comfort visivo lo rende ideale anche per l’illuminazione di grandi aree commerciali.

Le più aggiornate tecnologie di controllo e modulazione della luce, in particolare i sensori di presenza e luminosità, possono incrementare il risparmio energetico e la durata di vita dell’impianto. Saturno LED può essere infatti equipaggiato con due tipi di sensori (Stand alone e DALI), in modo da avere la massima luminosità quando serve ed evitare sprechi quando non sono presenti operatori.
Dotato anche di un dispositivo di protezione conforme alla norma EN 61547 contro i fenomeni impulsivi per proteggere il modulo LED e l’alimentatore, la qualità dei materiali e della tecnologia impiegata permette una durata di vita oltre le 50mila ore.

Saturno LED è disponibile in varie versioni, con ottiche e potenze differenziate per avere sempre la soluzione di illuminazione migliore secondo le caratteristiche specifiche di ogni ambiente e le diverse esigenze di lavoro. Oltre alla versione HP diffondente, sono presenti le versioni a fascio medio, diffondente, ellittico, e diffondente policarbonato.

Precedente ITALIA E CINA SI CONFRONTANO A MILANO
Prossimo TIZIANO E LA PALA GOZZI A PALAZZO MARINO