TADASHI KAWAMATA A NAPOLI


Tadashi Kawamata

Nel chiostro della Chiesa di Santa Caterina a Formiello a Napoli, sede della Fondazione Made in Cloister, verrà inaugurata sabato 13 maggio “The Shower”, un’installazione ad opera dell’artista di fama internazionale Tadashi Kawamata.

L’installazione site-specific sarà realizzata all’interno del chiostro e sulla facciata dell’attigua chiesa rinascimentale durante due settimane in cui l’artista giapponese rimarrà nella città. Kawamata si avvarrà della collaborazione degli artigiani e dei ragazzi del quartiere di Porta Capuana, con il supporto di “Officine Gomitoli”, e, come per altre sue opere, per la realizzazione di The Shower saranno utilizzati materiali riciclati, quali ad esempio cassette di legno utilizzate nei mercati di frutta e verdura, scelti in quanto espressione dell’economia locale.
La mostra, a cura di Demetrio Paparoni, sarà esposta dal 14 maggio al 5 agosto; l’evento è stato inoltre incluso dall’Ambasciata del Giappone in Italia nelle celebrazioni ufficiali del 150° anniversario delle relazioni tra il Giappone e l’Italia.

In occasione dell’inaugurazione del 13 maggio si terrà, sempre presso la Fondazione Made in Cloister, un talk sul tema “Arte e sviluppo” a cui parteciperanno, oltre allo stesso Kawamata, personalità del mondo dell’arte, dell’impresa e dell’impegno sociale quali Andrea Cancellato (Direttore della Triennale di Milano), Pierpaolo Forte (Presidente Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee – Museo MADRE), Mark Davy (CEO Future City, Londra). Nel corso del talk si discuterà dell’impatto di progetti culturali, come Made in Cloister, nei processi di riqualificazione e rigenerazione di aree urbane caratterizzate da degrado fisico e sociale. Il progetto Made in Cloister nasce, infatti, nel 2012 in occasione del restauro del chiostro cinquecentesco della Chiesa di Santa Caterina a Formiello, che versava in uno stato di totale abbandono.
L’obiettivo del progetto di riconversione è stato il recupero di una parte del patrimonio culturale della città, da destinare al rilancio delle tradizioni artigianali anche attraverso l’interazione con artisti e designer internazionali.

Tadashi Kawamata

Tadashi Kawamata, di formazione architetto, insegna all’Ècole national supérieure des beaux-arts di Parigi. Nel 1982, solo ventottenne, è invitato alla Biennale di Venezia e nel 1987 partecipa a Documenta, Kassel. Ha realizzato installazione site-specific a New York, Basilea, Berlino, Firenze (sulla facciata principale di Palazzo Strozzi, NdR), e ha esposto al Centre Pompidou di Parigi e al Museo di Arte contemporanea di Tokyo.

Precedente INTERRUTTORE ASTRONOMICO PER L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA
Prossimo OMAGGIO A FRANCO ALBINI