DEUTSCHE LICHTDESIGN-PREIS 2016


Deutsche Lichtdesign-Preis
"Glowing- BTB Berlin", Nils-R.Schultze ( Deutsche Lichtdesign-Preis 2016)

L’installazione „Glowing“ nella BTB di Adlershof, a Berlino, vince l’edizione 2016 del Deutsche Lichtdesign-Preis, premio tedesco dedicato alla luce

Nella categoria Lichtkunst, Nils-R.Schultze ha vinto il Deutsche Lichtdesign-Preis con l’installazione Glowing- BTB Berlin.

L’unità di cogenerazione di energia e calore dell’azienda energetica BTB rifornisce di elettricità e calore il parco della Scienza e Tecnologia, nel quartiere berlinese di Adlershof.
I cinque serbatoi di acqua alti 25 metri fanno parte di un più ampio progetto per il risparmio energetico. Quando viene prodotta l’elettricità, il calore necessario al processo viene convogliato verso i serbatoi ed utilizzato per riscaldare l’acqua in essi contenuta, che viene poi usata come fonte di riscaldamento. L’efficienza della centrale è aumentata così dal 35% al 90%.

[cml_media_alt id='3046']Deutsche Lichtdesign-Preis[/cml_media_alt]

L’installazione luminosa rende visibile all’esterno la quantità di energia contenuta in un dato momento nei serbatoi. Il colore della luce cambia infatti in relazione alla quantità di calore al loro interno. Gli anelli che circondano i silos con un totale di 40.000 LED, possono ben rappresentare l’energia contenuta, essendo il riscaldamento diffuso per strati all’interno dei serbatoi. Le informazioni vengono trasmesse da sensori situati all’interno dei silos di acqua: dal sistema di controllo centrale, i valori sono poi forniti al computer di controllo dell’impianto di illuminazione. I segnali provocano un cambiamento nel colore della luce: i colori turchese e blu stanno rispettivamente per l’acqua fredda e calda, e in base al cambiamento del colore diviene leggibile la quantità di energia contenuta in un determinato momento.

Motivazione del premio non solo l’approccio creativo, ma anche il collegamento diretto del progetto con la tecnologia utilizzata per l’efficienza energetica. Il progetto è arrivato anche tra i finalisti al 40° Lighting Design Awards di Londra ed è attualmente candidato all’edizione 2017 del Design Award tedesco.

 

Il montaggio degli anelli LED sugli accumulatori di calore è stata effettuata con bande in acciaio inox e più di 1.500 sostegni. In totale più di 1,5 km di LED sono stati installati in due mesi. I LED sono collocati all’interno di una copertura in materiale acrilico, che diffonde la luce in modo da rendere gli anelli simili a degli immensi tubi al neon, nascondendone le singole fonti di luce. Ogni anello è controllato tramite segnale DMX (Digital MultipleX, uno standard di comunicazione digitale usato principalmente per l’illuminazione di scena e recentemente introdotto anche per l’illuminazione architetturale). L’installazione può così diventare anche interattiva, grazie ad una interfaccia grafica che permette agli anelli di LED di essere controllati singolarmente. Questa caratteristica è stata alla base di una improvvisazione di luce e musica durante la Lunga notte della Scienza, realizzata in collaborazione con il musicista Marc Weiser.

L’installazione sarà visibile al parco della Scienza e Tecnologia di Berlino-Adlershof almeno fino al 2026.

Le nuove candidature al premio tedesco per l’illuminazione sono aperte fino al 30/09/2016
http://www.lichtdesign-preis.de