EATALY SBARCA A MONACO CON LUCE ITALIANA


Eataly
Il ristorante nello store Eataly di Monaco

Nella capitale tedesca della birra sbarca Eataly, con i migliori prodotti italiani, birra compresa! Per illuminare al meglio le sue vetrine e i suoi espositori, Oscar Farinetti si affida ad Artemide. L’azienda milanese è ancora una volta testimone del miglior Made in Italy che unisce design, innovazione e ricerca: occasione è l’apertura del nuovo market place Eataly a Monaco. Lo spazio è un grande luogo aperto che riunisce al suo interno diverse anime dell’esperienza dell’enogastronomia italiana: dal mercato al ristorante, dal caffè fino alla scuola di cucina. Completano l’esposizione i prodotti tipici del nostro territorio, ma non strettamente legati alla cultura del cibo, con un punto fermo: la qualità dei dettagli e dei momenti.

Artemide ha progettato un sistema completo e coordinato di atmosfere in grado di rispondere alle diverse necessità funzionali ed emozionali degli ambienti. Un progetto capace di far dialogare architettura e luce naturale. Nella location, l’esperienza Eataly si confronta con un’ampia varietà di attività e di necessità funzionali, ma anche con l’unicità dello spazio. Un’architettura dei primi del Novecento in ferro e vetro, ex mercato del grano, con una fortissima interazione con la luce naturale.

Il progetto di lighting è riuscito a diversificare gli spazi attraverso l’attento uso della luce, controllandone le performance, ma anche sfruttandone l’effetto scenografico ed emozionale. Per ogni area, una soluzione specifica coordinata con il resto dell’ambiente, per una perfetta coreografia di luce gestita da un’attenta regia al variare della luce naturale, dei diversi orari di apertura delle attività commerciali e dei ristoranti.

Eataly
La zona market dello store Eataly di Monaco

Nei vari spazi sono state impiegate diverse sospensioni, ognuna con un proprio ruolo estetico e funzionale. In prima battuta, in ingresso sono state posizionate le Eggboard, in dimensioni e colori vari. Fonoassorbenti e illuminanti, sono ideali per open space come questo. L’area del mercato dove sono esposti tutti i prodotti agroalimentari è evidenziata dagli spot Picto, che disegnano una luce puntuale su scaffali e banconi. Grazie all’ottima resa cromatica, alla combinazione di differenti fasci e di posizionamenti, restituiscono al meglio le caratteristiche dei prodotti esposti. Completano la scenografia luminosa una serie di sospensioni Nur 1618 e Nur Mini. Le grandi campane illuminano il mercato e i banconi dei ristoranti. Una scenografica composizione di Mouette illumina l’area centrale e quella del primo piano dedicata agli eventi.

In una seconda area al piano rialzato si ricrea, invece, un luogo più riservato, un ristorante con apertura serale. Un equilibrio di luci e ombre creato grazie alle sospensioni Empatia. Con leggerezza e nella trasparenza la luce è resa visibile attraverso le qualità materiche del vetro artigianale veneziano. Lo shop di Caffè Vergnano ha un ambiente caldo e accogliente, grazie anche alla famiglia di lampade Choose.

Non solo pezzi di design ma apparecchi innovativi per un corretto bilancio energetico e una gestione intelligente. Un mix di caratteristiche e competenze che rende unico il binomio Artemide + Eataly, ripetuto anche per i market place a Riyhad e Doha.

Eataly
Corner Venchi all’interno dello store Eataly di Ryadh

 

Ultimo in ordine di apparizione è FICO, il parco dell’agroalimentare più grande del mondo 100.000 mq dedicati alla biodiversità e all’arte della trasformazione del cibo italiano, inaugurato a Bologna. Anche qui Artemide cura un progetto di lighting in grado di connotare e diversificare gli spazi, rispondendo alle necessità funzionali e scenografiche. Sono presenti botteghe dedicate alla promozione e alla vendita delle eccellenze italiane, ristoranti, bar, aree tematiche e didattiche. Per ogni area sono state create soluzioni specifiche che dialogano con l’architettura e la luce naturale.

Precedente 3F Filippi rileva Targetti Sankey SpA
Prossimo LEGGEREZZA, LUCE E ARCHITETTURA