Duke Riley illumina il cielo di New York


Fly by Night Photo: Tod Seelie

I cieli sopra l’East River di New York sono il palcoscenico di una straordinaria performance dell’artista Duke Riley che si svolge ogni fine settimana nei mesi di maggio e giugno nell’antico cantiere navale Brooklyn Navy Yard.

La performance consiste di un enorme stormo di piccioni viaggiatori, ognuno dotato di una lampada LED controllata a distanza, che vola, piroetta e plana con ordine ed eleganza in uno straordinario spettacolo incorniciato dallo skyline di Brooklyn e Manhattan. Al segnale dell’artista questi uccelli addestrati emergono da una nave militare fuori uso ormeggiata nel cantiere. Guidati tramite lunghi pali, i piccioni girano sopra il fiume durante il tramonto, illuminando il cielo in una fusione di natura e arte pubblica in un contesto urbano e storico. La performance è visibile da diversi posti lungo le rive del fiume, a Brooklyn e Manhattan e dal ponte di Williamsburg.

Fly by Night rende omaggio al tradizionale uso del piccione viaggiatore a New York e altrove. Un secolo fa, la più grande “colombaia” della marina americana si trovava a proprio nella Brooklyn Navy Yard. Da lì i piccioni venivano caricati su navi militari, dove fornivano un importante e vitale canale di comunicazione. Fly by Night da visibilità e riflette su questa storia dimenticata.

L’arte di Duke Riley esplora le lotte delle comunità marginalizzate e la tensione che esiste tra comportamenti individuali e collettivi. In particolare, Riley è noto per le sue opere che trattano il mestiere marittimo e la storia della nautica attraverso disegni, incisioni, sculture, interventi performativi, video e complesse installazioni multimediali.

Questo progetto è stato reso possibile da una collaborazione tra il Brooklyn Navy Yard e Creative Time, un’organizzazione non-profit con sede a New York che dal 1974 ha presentato 335 innovativi progetti d’arte pubblica che hanno stimolato l’immaginazione, influenzato e coinvolto milioni di persone in tutto il mondo.

 

[cml_media_alt id='2450']Fly by Night Photo: Tod Seelie[/cml_media_alt]
Fly by Night
Photo: Tod Seelie
Precedente RICCIONE ILLUMINATA NON SOLO DALLA LUNA
Prossimo L’Internet delle cose e degli oggetti