La grande luce nell’opera lirica


A scene from Verdi's "Un Ballo in Maschera". Metropolitan Opera New York 2012 photo © Jonathan Tichler

Sul numero 312 di LUCE, gli incontri con John Froelich e Duane Schuler. La corrispondente di LUCE a NY, Matilde Alessandra, ha incontrato John Froelich, trentaseienne direttore delle luci della Metropolitan Opera di New York, uno dei più grandi teatri lirici del mondo per eccellenza e dimensioni. Con lui ha parlato della natura tecnica e artistica della luce, di come illuminare una performance lirica e dell’evoluzione dell’illuminotecnica nell’Opera, dei tempi strettissimi della stagione di un teatro con una programmazione che può arrivare anche a nove rappresentazioni la settimana. E Duane Schuler, autore delle splendide luci nella meravigliosa Turandot alla Scala di Milano per l’inaugurazione di EXPO 2015, alla sua terza produzione per il grande teatro scaligero “teatro unico, bellissimo, molto speciale per tutti quelli che amano l’opera lirica”.

 

Precedente La luce della nuova Ultima Cena di Leonardo
Prossimo FLOS e Opening Velasca